Spazio

Occhi al cielo ad aprile per lo sciame delle Liridi

Il mese internazionale dell'astronomia

Una marea di appuntamenti sono in programma per il mese di aprile, mese internazionale dell’astronomia. L’iniziativa, organizzata in tutto il mondo dall'associazione Astronomi Senza Frontiere (Astronomers Without Borders), servirà per osservare i protagonisti del cielo.

In particolare saranno osservati Giove, lo sciame delle Liridi e perfino la Luna. Giunta all'ottava edizione, l'iniziativa raccoglie l'eredita' dell'Anno Internazionale dell'Astronomia organizzato nel 2009 e ha l'obiettivo culturale e sociale, di condividere la conoscenza legata al cielo, lo stesso per tutti i popoli, allo scopo di favorire il dialogo e lo scambio tra culture diverse. Appassionati e professionisti possono aderire, organizzando un evento dedicato all'astronomia, dall'osservazione del cielo fino a conferenze e concerti. Tra gli eventi italiano il Sidewalk Astronomy Day organizzato dall'Unione Astrofili Italiani (Uai), con osservazioni del cielo condotte dai marciapiedi delle città.

Il 4 aprile è in programma la maratona del Virtual Telescope per osservare i corpi celesti del catalogo Messier, ossia 100 fra galassie, ammassi di stelle e nebulose. Giove è il protagonista degli eventi previsti il 7 aprile, mentre dal 20 al 23 aprile sono previsti eventi dedicate alle stelle cadenti Liridi. Il 28 aprile è in programma un concerto cosmico online, con brani di Giovanni Renzo dedicati all'universo. A chiudere l'iniziativa l'esperimento Opticks, previsto il 30 aprile, nel quale una copia della foto lasciata sulla Luna nel 1972 dall'astronauta Charles Duke sarà tradotta in un segnale radio e spedita verso la superficie della Luna, che rifletterà il segnale inviandolo nuovamente a Terra, dove sarà catturato da un radiotelescopio.