Teatro

Commedia siciliana a Ragusa

Torna L'eredità dello zio canonino

“L’eredità dello zio canonico”, testo scritto da Antonino Russo Giusti, è un classico della commediografia popolare siciliana. E’ stato consacrato al successo e consegnato alla memoria collettiva da due mostri sacri quali Angelo Musco e Rosina Anselmi, che ne hanno interpretato anche una versione cinematografica.

Il Piccolo Teatro Popolare di Ragusa si cimenta con questa ardua impresa. E i risultati, già nel corso del primo fine settimana in cui la rappresentazione è stata proposta, non sono mancati. La prima versione del Piccolo Teatro Popolare risale al 1975, la seconda al 1993 ed oggi c’è la terza edizione con l'inserimento di alcuni attori "nuovi" che interpretano personaggi centrali nella storia. Si tratta di: Luisa Corallo, Loredana Gurrieri, Gianmarco Guastella, Salvatore Massari e Armando Cappuzzello. La regia è di Giovanni Dimartino. Ci sono, poi, i componenti del nucleo storico del cast come Antonino Marù, Pippo Dipasquale, Gianni Ancione e Saro Dimartino e gli altri attori come Laura Corallo e Giulio Lo Presti che rendono il quadro d’animazione ancora più effervescente.

Per chi non avesse avuto l’opportunità di essere presente sabato e domenica scorsi, c’è la possibilità di rifarsi. La rappresentazione sarà nuovamente riproposta sabato 25 marzo alle 21 e domenica 26 marzo alle 19 (e non alle 18,30 come era stato indicato inizialmente considerato che entra in vigore l’ora legale) sempre al teatro Leader di via Asia, angolo via Ettore Fieramosca, di fronte al supermercato Eurospar. Per informazioni e prenotazioni è possibile contattare il 392.6738733.