Comune

Modica, resti di potatura nei cassonetti: scattano le sanzioni

I proprietari dovranno chiedere il ritiro dei rifiuti

A Modica scattano le sanzioni per chi conferisce esiti di scerbatura o potatura (rifiuti biodegradabili) derivanti dalla pulizia di giardini o orti privati all’interno nei cassonetti dei rifiuti solidi urbani dislocati sul territorio comunale. Lo annuncia l'assessore alla Polizia Municiplae di Modica, Pietro Lorefice. E’, infatti, espressamente vietato dalle norme vigenti in materia di rifiuti, il loro smaltimento presso le discariche site nel territorio della Regione Siciliana.

E’, altresì, vietato, a salvaguardia della sicurezza e dell’igiene pubblica e del decoro cittadino depositare tali rifiuti accanto ai cassonetti di nettezza urbana o in qualunque altra area pubblica. Pertanto, al fine di evitare l’insorgere di emergenze igienico-sanitarie sull’intero territorio comunale, si informa la cittadinanza che per lo smaltimento di ramaglie, esiti di scerbatura e/o potatura: i proprietari di giardini e/o orti privati siti nelle aree urbane o extraurbane della Città di Modica dovranno richiedere il ritiro dei rifiuti in questione presso il proprio domicilio contattando gli uffici di Igiene Urbana del XII Settore siti presso la Zona Artigianale di contrada Michelica tel. n° 331- 3045448 dal Lunedì al Venerdì dalle ore 8,30 alle ore 13,15 e il Martedì e Giovedì dalle ore 15,00 alle ore 17,30 o via email agli indirizzi di posta elettronica: settore.dodicesimo@comune.modica.rg.ito ufficio.ecologia@comune.modica.rg.it.

I proprietari di giardini e/o orti privati siti nelle frazioni balneari di Marina di Modica e di Maganuco dovranno conferire i rifiuti in questione nelle casse scarrabili che dal prossimo Lunedì 27 marzo 2017 saranno posizionate presso le seguenti aree comunali: slargo di fronte Via Agrigento (Punta Regilione); slargo di Viale G. Da Verrazzano. Si avvertono i cittadini che nelle dette casse scarrabili dovranno essere depositati esclusivamente ramaglie, esiti di scerbatura e/o di potatura. E’assolutamente vietato il conferimento di qualsiasi altro rifiuto. Agenti della Polizia Municipale, anche in borghese, pattuglieranno le strade di Modica e di Marina di Modica e di Maganuco al fine di accertare che le ramaglie prodotte vengano conferite esclusivamente secondo le modalità anzi descritte e non vengano conferite nei cassonetti di nettezza urbana né abbandonati sul territorio. Pertanto le eventuali violazioni accertate sull’improprio conferimento e/o abbandono dei rifiuti in questione comporteranno nei confronti dei trasgressori le sanzioni previste dalla Legge.