Giudiziaria

Dubbi sulla morte Loredana Terranova: si attende esito autopsia

Bisognerà aspettare dai 45 ai 90 giorni

Bisognerà attendere dai 45 ai 90 giorni per conoscere le cause certe che hanno provocato la morte di Loredana Terranova, la donna 49enne deceduta sabato scorso all'ospedale "Maggiore" di Modica.

Tanto servirà al medico legale Francesco Coco, che ieri pomeriggio ha eseguito l'esame autoptico disposto dal sostituto procuratore Bisello, per avere i risultati di esami di laboratorio ed istologici e redigere una relazione. Dagli accertamenti effettuati apparirebbe evidente un versamento pericardico, ma questo sarebbe solo la conseguenza di una infezione la cui natura è ancora da stabilire. Tra le patologie che determinano la comparsa di versamento pericardico ci sono infatti infezioni virali e batteriche di diversa natura, si è parlato di polmonite massiva, ma tra le infezioni possibili potrebbe esserci anche la rickettsiosi, ossia una banale puntura di zecca, non diagnosticata.

I sintomi che la donna presentava al momento del ricovero fino ad oggi non possono far escludere alcuna ipotesi. Anche se la cosa potrebbe non avere alcun collegamento con la morte di Loredana Terranova, per dovere di cronaca, c'è da dire che un quarantenne pozzallese, da qualche giorno si trova ricoverato al reparto di rianimazione di un ospedale catanese con gli stessi sintomi della Terranova. Potrebbe trattarsi di una casualità, ma è troppo presto per esprimere qualsiasi considerazione. Intanto lo ricordiamo, per la morte di Loredana Terranova, sei medici, di cui tre cardiologi e due medici del pronto soccorso dell'ospedale Maggiore e il medico di famiglia, sono stati raggiunti da avviso di garanzia.

La 49enne era arrivata al pronto soccorso del nosocomio modicano lo scorso venerdì pomeriggio per poi essere trasferita nel reparto di Cardiologia dove è rimasta fino alla mattina del sabato quando a seguito dell'aggravarsi delle sue condizioni ne è stato deciso il trasferimento nel reparto di terapia intensiva dove è deceduta subito dopo.