Comune

Ripascimento spiaggia Punta Zafaglione

Incontro a Palermo con l'assessore al Territorio

Un contributo di circa settantamila euro finalizzato al completamento e, quindi, alla possibilità di poter accedere ai finanziamenti europei del progetto relativo alla ricostruzione-ripascimento della spiaggia, compresa tra la foce del fiume Dirillo e la Punta Zafaglione.

E’ questo l’obiettivo dell’incontro organizzato la prossima settimana a Palermo, tra il sindaco di Acate, Francesco Raffa, il sindaco di Vittoria, Giovanni Moscato, alcuni funzionari della ex Provincia regionale di Ragusa e l’assessore regionale al Territorio, Croce. La necessità di un incontro con l’assessore Croce è scaturita nel corso della recente riunione tenutasi presso l’ex Provincia Regionale di Ragusa, tra i sindaci di Acate e Vittoria, Raffo e Moscato, il Capo di Gabinetto del Commissario Provinciale, dott. Giovanni Molè, e il Dirigente, Avv. Mezzasalma. “Quello della ricostruzione dei circa undici chilometri di spiaggia ricadenti nei territori di Acate e Vittoria- ha sottolineato il Sindaco Raffo- è un progetto di estremo interesse che prevede interventi risolutivi soprattutto per la salvaguardia dell’ambiente, con particolare riferimento alle tradizionali Dune ed alle essenze floreali. Possiamo affermare di essere ormai nella fase conclusiva della progettazione, avendo già superato l’ostacolo relativo al passaggio delle competenze dall’ex Provincia di Ragusa ai comuni di Acate e Vittoria”.

“Resta, però,-continua il primo cittadino di Acate- ancora un piccolo problema da risolvere. La nuova legislatura europea, infatti, permette, sì, il finanziamento di progetti redatti in collaborazione tra più Enti a condizione, però, che si tratti di progetti già cantierabili, quindi esecutivi, e non di massima. L’ex Provincia di Ragusa ha già redatto il progetto di massima, quindi toccherebbe ora ai comuni di Acate e Vittoria stilare quello esecutivo. Le ben note difficoltà di carattere finanziario che sta attraversando il mio Comune mi hanno indotto, pertanto, a far presente la necessità di una richiesta di aiuto da parte della Regione Sicilia. Intervento che chiederemo, unitamente agli altri partner, nel corso dell’imminente incontro a Palermo con l’assessore al Territorio”.

“Nel caso questa soluzione non dovesse avere riscontri positivi- conclude il Sindaco Raffo- ho già suggerito una proposta alternativa: la suddivisione in parti uguali dei settantamila euro previsti per il completamento del progetto, tra i comuni di Acate e Vittoria e l’ex Provincia Regionale di Ragusa. Richiesta di aiuto, dettata dalle enormi difficoltà economiche del mio Comune, rivolta agli altri partner che è stata immediatamente accolta. A tal proposito mi corre l’obbligo di ringraziare il Sindaco di Vittoria in quanto, nonostante il tratto di costa ricadente nel territorio di Acate sia di gran lunga maggiore, circa nove chilometri, rispetto a quello che insiste nel territorio di Vittoria, circa due chilometri, non ha avuto alcuna esitazione a garantirmi la sua disponibilità. La stessa disponibilità è stata espressa dai Funzionari provinciali.

Un atteggiamento, questo, che ci permetterà di velocizzare l’iter di accesso ai finanziamenti europei, permettendoci di intervenire, in modo risolutivo, sul tratto di costa in oggetto, sottoposto periodicamente alla furia dei venti, delle correnti, delle disastrose piene ed esondazioni del fiume Dirillo e, purtroppo, spesso, anche ad atteggiamenti irresponsabili di qualche imprenditore agricolo”.