Calcio

Il Modica salva in extremis l'imbattibilità casalinga

sabellini su rigore aggancia l'atletico scicli

Un Modica “brutto” da vedere salva in extremis l'imbattibilità casalinga ed è costretto a inseguire un roccioso Atletico Scicli che ha imbrigliato a dovere i rossoblù della Contea che sono riusciti a evitare la sconfitta soltanto dagli undici metri a 2' dal fischio finale.

I cremisi di Pino Rosa si sono dimostrati squadra di categoria che possono ambire sicuramente e con merito a un posto nei play off. La gara giocata davanti a una bella cornice di pubblico ha regalato poco allo spettacolo e ha rischiato di incattivirsi nel finale, quando è volato qualche colpo proibito in campo. Il Modica oggi in maglia verde ha sentito troppo la partita che in caso di successo avrebbe portato Cassibba e compagni a un passo dal ritorno in Promozione. Il campo ha detto che non bisogna abbassare la guardia anche se a cinque giornate dalla fine il traguardo è molto più che a portata di mano. L'Atletico inizia senza nessun timore reverenziale e al 5' va vicino al vantaggio con un tiro piazzato di Giovanni Arrabito sul quale Limone si distende in tuffo alla sua sinistra per deviare in angolo.

Al 25' Galfo “imbuca” un pallone per l'inserimento di Sabellini il cui tiro termina sull'esterno della rete. Al 33' Cassibba crossa in area per Livia che all'altezza del dischetto è “affossato” da Dongola. L'arbitro senza esitazioni assegna la massima punizione ai “Tigrotti”. Dal dischetto Occhipinti tira centralmente con Giannì che respinge con i piedi. Si va così al riposo con il risultato fermo sullo 0 – 0. Nella ripresa il Modica sembra più motivato, ma è solo un fuoco di paglia. Al 48' Galfo serve sulla destra Occhipinti che tira prontamente con Gianni che alza sulla traversa. Al 61' l'Atletico Scicli passa in vantaggio. Occhipinti batte un calcio di punizione dal lato corto dell'area di rigore modicana e insacca nel sette alla destra di Limone. Il Modica accusa il colpo e stenta a reagire anche perchè l'Atletico si difende con ordine lasciando poco spazio agli avanti di casa. Al 69' Occhipinti serve sulla destra Galfo che si libera di un avversario e appena in area lascia partire un diagonale che si spegne di poco a lato.

Al 74' Galfo verticalizza per Livia che anticipa il suo avversario e tocca di punta, Giannì devia sul palo, la sfera sbatte sul corpo dell'attaccante modicano e si spegne sul fondo. Al 76' punizione dal limite di Occhipinti con palla che sfiora il palo alla destra di Giannì e finisce sul fondo. Al 44' lungo lancio dalle retrovie per Iurato che prende il tempo al suo marcatore che lo atterra in piena area di rigore. L'arbitro indica nuovamente il dischetto del rigore tra le proteste sciclitane. Dal dischetto capitan Sabellini mette la sfera nel sette alla destra di Giannì (nella foto) e regala il pareggio alla sua squadra.Dopo 4' di recupero l'arbitro decreta la fine con il Modica che fa evita la sconfitta casalinga e mantiene otto punti di vantaggio sul Frigintini, mentre l'Atletico esce a testa alta dal campo ma con l'amaro in bocca di un successo sfumato nel finale, ma consapevole che per la lotta play off può essere protagonista fino alla fine.