Autostrada

Visita Vicari cantieri autostrada Siracusa-Gela

Il sindaco di Modica Ignazio Abbate: sì ma solo con opere di perequazione

Il Sottosegretario di Stato al Ministero delle infrastrutture e dei trasporti, Simona Vicari, ieri mattina accompagnata dal deputato nazionale, Nino Minardo, ha effettuato un sopralluogo nei cantieri dell’autostrada Sr-Rg-Gela per verificare personalmente il lavoro svolto fino ad oggi dalle imprese sul tracciato autostradale Rosolini-Modica, lotti 6,7,8. I lavori dovrebbero concludersi entro il 2018.

Al sopralluogo ha partecipato anche il sindaco di Modica, Ignazio Abbate, che ha ribadito con forza, ancora una volta, le ragioni della Città che si aspetta dal Cas delle opere di perequazione sull’asse viario di accesso all’Autostrada. “Fin quando Modica non avrà quello che le spetta, - ha detto Abbate - come Amministrazione non collaboreremo con i vertici del Cas e con le ditte appaltatrici. Ho espresso anche al Sottosegretario Vicari le nostre perplessità circa la mancanza, nel piano firmato dalle precedenti Amministrazioni, di opere di perequazione o di potenziamento per la viabilità di accesso all’autostrada. Come può essere che all’atto della firme non si siano portate avanti le giuste ragioni di Modica?

Oggi ci ritroviamo con una mancanza di un accordo per ristabilire il manto stradale comunale danneggiato dai lavori, una viabilità secondaria assolutamente insufficiente per smaltire il traffico e l’assenza di un qualsiasi piano alternativo alla chiusura delle strade. Tutto ciò è inconcepibile. Oggi ho ricevuto la rassicurazione che a breve si aprirà un tavolo tecnico in Prefettura per ridiscutere gli accordi e sbloccare così questo stato di empasse”. Il primo cittadino ha ringraziato il sottosegretario Vicari che ha compreso le ragioni impegnando l’Anas a mettere a disposizione le risorse per superare il problema. “Ribadisco però che fino a quel momento il transito per i mezzi pesanti – commenta ancora Abbate - resterà limitato e non verranno chiuse le arterie importanti (come ad esempio la Modica – Sampieri) fin quando non ci aiuteranno a trovare delle alternative non penalizzanti per tutti gli automobilisti in transito”.

“Ho chiesto – commenta il deputato nazionale Nino Minardo - al Sottosegretario il massimo impegno affinchè non si ripeta quanto accaduto in queste settimane riguardo il mancato trasferimento delle risorse alle imprese locali che pur nella difficoltà continuano a lavorare rispettando il cronoprogramma che prevede il completamento dei sopradetti lotti nel 2018. Per loro infatti l’infrastruttura deve rappresentare un’importante risorsa economica-occupazionale e non un danno. L’impegno del Governo dev’essere anche quello programmatico per la realizzazione dei lotti successivi, i restanti 70 chilometri per arrivare da Modica a Gela, vale a dire gli otto lotti dal n. 9 al n. 16. L’iter dei lotti 9, 10 e 11 (da Modica a Scicli e Ragusa) è in una fase leggermente più avanzata rispetto agli altri, questo potrebbe, in breve tempo, portare alla chiusura della fase procedurale.

Il completamento della Siracusa-Gela è essenziale per il completo sviluppo di una delle zone più avanzate della Sicilia, in modo da chiudere il cerchio delle infrastrutture territoriali fondamentali assieme all’aeroporto di Comiso e al Porto di Pozzallo, al servizio soprattutto dell’agricoltura, della piccola impresa e del turismo, paesaggistico e culturale”. 

 
http://www.quotidianodiragusa.it/immagini_banner/1491050988-24-adamo-auto.gif

http://www.quotidianodiragusa.it/immagini_banner/1491050368-45-inventa.png