Parco Archeologico

Castelvetrano, studentessa cade da tempio Selinunte

Ricoverata in prognosi riservata all'ospedale di Palermo

Si trova ricoverata in prognosi riservata la studentessa genovese di 19 anni che ieri, mentre era in gita scolastica al parco archeologico di Selinunte, si è arrampicata sulla cella del tempio cadendo da un’altezza di circa tre metri.

Soccorsa è stata trasportata da operatori del 118 all'ospedale Vittorio Emanuele II di Castelvetrano da dove, dopo le prime cure, è stata trasferita al nosocomio palermitano Villa Sofia. "Spero da genitore che questa ragazza si possa riprendere al più presto – dice il direttore del parco archeologico di Selinunte Enrico Caruso – tuttavia non posso che essere costernato di fronte a fatti come questi. Possiamo recintare il parco? Nei siti archeologici ci sono percorsi da seguire e non ci si arrampica sui muri o sulle colonne dei templi. Per ogni zona abbiamo due custodi che cercano di tenere le situazioni sotto controllo ma in ciò ci devono aiutare anche gli accompagnatori in particolare dei giovani".