Dogane

Merce contraffatta sequestrata al porto di Pozzallo

Fermate due persone di orgine maltese

I Funzionari della Sezione Operativa Territoriale congiuntamente ai militari della locale Tenenza della Guardia di Finanza, nel corso di alcuni controlli negli spazi doganali all’interno del porto di Pozzallo, hanno sottoposto a controllo nei pressi dell’imbarco per il catamarano “Virtu Ferries” con tratta Pozzallo-Malta, due soggetti, entrambi di origine maltese, i quali trasportavano con sé quattro valigie, tutte cariche di merce contraffatta.

L’ispezione, a cura dei funzionari dell’Agenzia delle Dogane unitamente ai militari della Tenenza di Pozzallo, è scattata quando i due, alla vista degli operanti, hanno cominciato a manifestare segni di evidente nervosismo e preoccupazione, motivo per cui sono stati prontamente identificati e perquisiti.L’attività ha permesso di rinvenire un centinaio di pezzi tra borse e scarpe delle più note griffe, come “O bag”, “Nike”, “Gucci”, “Burberry”, “Prada”, “Chanel” e “Adidas”, la cui contraffazione è stata accertata per tramite di perizie tecniche svolte da esperti del settore. L’attività d’indagine condotta ha permesso di stabilire che la merce contraffatta era di ottima fattura, ragione per cui sarebbe stata successivamente posta in vendita in negozi maltesi accreditati, con l’applicazione di percentuali di ricarico stratosferiche rispetto ad un irrisorio prezzo di acquisto ed il tutto a discapito di ignari acquirenti.

I soggetti sono stati deferiti alla locale Autorità Giudiziaria per il reato di commercio di prodotti contraffatti e adesso rischiano una pena fino a quattro anni di reclusione ed una multa fino a trentacinquemila Euro. L’operazione di servizio si inquadra nell’ambito di mirate e serrate attività predisposte nell’alveo del dispositivo permanente di contrasto ai traffici illeciti, che prevede un’intensificazione dei controlli presso i porti e gli aeroporti su scala nazionale.