Comune

Le Royalties per creare lavoro a Ragusa

Lo chiede Rita Carrabino

"Perchè il Comune di Ragusa non impiega in maniera più costruttiva le royalties, favorendo ad esempio l'occupazione locale?".

A chiederlo è Rita Carrabino, responsabile area Lavori pubblici ed Enti Locali del Circolo Pippo Tumino del PD di Ragusa. “Le risorse di cui beneficia ogni anno il Comune di Ragusa, da parte del colosso chimico – petrolifero Eni per lo sfruttamento dei giacimenti in territorio ragusano, che solo l’anno scorso ammontavano a ben 22 milioni di euro, dovrebbero essere impiegate, come impone la legge, nello sviluppo dell’occupazione e delle attività economiche, all’incremento industriale e ad interventi di miglioramento ambientale" dichiara la Carrabino secondo la quale, con la realizzazione di opere pubbliche o di iniziative per la tutela della salute o ambientali o della sicurezza, tramite l’utilizzo di queste somme, si potrebbero creare anche diversi posti di lavoro.

Le royalties diventerebbero così motivo di "lavoro di cittadinanza", un concetto molto più dignitoso rispetto a quello di "reddito di cittadinanza" che corrisponde ad una fuoriuscita di denaro dalle casse dell’ente, con uno scopo fine a se stesso e per nulla costruttivo. 

 
http://www.quotidianodiragusa.it/immagini_banner/1493541247-35-scherma-modica-fine-articolo.jpg