Teatro

Teatro comico a Ragusa Ride

In scena la Compagnia Caf di Aci Catena

Piace sempre di più la rassegna “Ragusa Ride” tanto che al Piccolo teatro della Badia fa sempre registrare il tutto esaurito. E’ accaduto anche domenica scorsa con la presenza di una compagnia, la Caf di Aci Catena, che ha portato in scena una farsa in tre atti diretta dall’istrionico Turi Badalà.

La rappresentazione dal titolo “Canciamu misteri…o no?”, scritta dall’autore catanese Antonino Santangelo circa quindici anni fa, ma sempre attualissima, è un pretesto, sostanzialmente ancorato alla necessità di trovarsi un nuovo lavoro, nel contesto di un mercato professionale sempre più schizofrenico, con tutta una serie di trovate che hanno fatto ridere a crepapelle il numeroso pubblico presente. “Ogni persona, sin da bambino, sogna quello che vuole fare da grande – ha spiegato Badalà – io, ad esempio, volevo fare il pasticciere, poi il calciatore e così via. Ma dopo tanti sogni infantili ho fatto il mestiere che era scritto nel mio destino, quello tramandatomi da mio padre: l’idraulico.

Oggi, dopo anni di lavoro, sono ormai in pensione e il mio nuovo “lavoro” è quello di fare divertire il pubblico a teatro. A volte da attore, altre (come in questo caso) da regista. Ma se non ci riuscissi? Che faccio? Canciu misteri…o no?”. La rassegna “Ragusa Ride”, promossa dall’associazione culturale Palco Uno con la direzione artistica di Maurizio Nicastro, continua a riscuotere consensi. “In questo caso – sottolinea Nicastro – è stato fin troppo semplice perché Badalà è uno dei personaggi del teatro comico siciliano che merita più attenzione. Un vero e proprio istrione che, quando arriva dalle nostre parti, scatena sempre applausi a scena aperta.

Merito di una esperienza e di una simpatia che nel corso degli anni gli hanno consentito di acquisire una professionalità notevole che riesce, poi, come in questo caso, a mettere al servizio della propria compagnia con risultati che, come abbiamo potuto appurare, sono stati apprezzati, e parecchio, dal pubblico. Tra l’altro, Badalà e gli amici della compagnia Caf ci sono molto vicini. Ci vengono a trovare sia nelle rassegne estive sia in quelle invernali. E la loro presenza è già di per se stesso sinonimo di divertimento oltre che di grande entusiasmo”. Intanto “Ragusa Ride” proseguirà domenica 12 marzo con la commedia brillante in due atti dal titolo “Si volaaa!” che sarà portata in scena dalla compagnia “Le Maschere” di Canicattini Bagni. 

 
http://www.quotidianodiragusa.it/immagini_banner/1491050988-24-adamo-auto.gif

http://www.quotidianodiragusa.it/immagini_banner/1491050368-45-inventa.png