Nomina messi tributari: è polemica a Modica

La nomina di nove messi di notificazione in materia tributaria da parte del Comune di Modica per una maggiore efficienza dell'azione di recupero dei tributi evasi ha scatenato critiche e reazioni.

Il Pd si chiede come sia stato possibile procedere alla nomina di nuovo personale date le precarie condizioni finanziarie in cui versa l'Ente. Il PD chiede inoltre di sapere chi è il datore di lavoro dei nuovi messi tributari che dovrà erogare il loro compenso e contesta la validità giuridica delle nomine visto che i messi che potrebbero essere nominati anche tra i dipendenti dell'amministrazione e dopo un apposito corso di formazione, sono stati invece nominati esternamente e con un corso tenuto dalla società di riscossione (con la quale il comune ha stipulato una convenzione). Il Pd evidenzia dunque come il Comune non abbia curato direttamente ai sensi di legge alcun corso, affidandosi in toto alle scelte di una società privata.

E sulla vicenda interviene anche "Adesso Modica" che, per bocca del coordinatore politico Emanuele Cavallo, chiede perché non selezionare i nove messi tra i dipendenti della SPM e perchè dare il patrocinio ad una ditta esterna per la formazione del personale individuato dalla stessa società. Quando e con quali criteri il Consorzio avrebbe individuato il personale da formare? Non si capisce perché, continua Cavallo, non sia stata data ampia pubblicità in modo da dare pari opportunità a tutti i cittadini di potere svolgere tale funzione e perché si continui ad esternalizzare i servizi, forse per incapacità o per neoclientelismo?  

 
http://www.quotidianodiragusa.it/immagini_banner/1493541087-13-raffaele-falco-fine-articolo.png
http://www.quotidianodiragusa.it/immagini_banner/1493541247-35-scherma-modica-fine-articolo.jpg

http://www.quotidianodiragusa.it/immagini_banner/1493540562-9-inventa.jpg