La Panarello resta in carcere: potrebbe uccidere ancora

Veronica Panarello dovrà restare in carcere perchè permangono i pericoli di fuga e di reiterazione del reato. Insomma la richiesta di arresti domiciliari avanzata dall'avvocato Villardita, difensore della donna accusata di avere prima ucciso e poi occultato il figlioletto Loris, è stata rigettata perchè la donna potrebbe tornare ad uccidere.

E' stato il Gup del Tribunale di Ragusa, Andrea Reale a motivare il rifiuto della richiesta perchè secondo lui rimane attualissimo il concreto pericolo che l'imputata possa commettere gravi delitti con uso di mezzi di violenza personale e della stessa specie di quelli per cui si procede, alla luce delle modalità del fatto e dell'intensità del dolo manifestato dalla donna nella concreta esecuzione dei reati. Veronica Panarello, lo ricordiamo, attualmente si trova nel Carcere di Piazza Lanza a Catania, dopo la condanna in primo grado a trent'anni di reclusione per avere ucciso il figlio Loris di appena otto anni. 

 
http://www.quotidianodiragusa.it/immagini_banner/1493541247-35-scherma-modica-fine-articolo.jpg