Compagnia Godot Ragusa, festeggiati i 20 anni

Un omaggio al grande teatro e al talento puro che ha divertito non solo gli spettatori, ma gli stessi attori che sul palcoscenico del Teatro Ideal di Ragusa si sono cimentati in sketch, improvvisazioni e dialoghi esilaranti.

Una festa di compleanno davvero speciale e indimenticabile per la Compagnia G.o.D.o.T. di Ragusa che ha compiuto 20 anni di attività. Sabato scorso, con una spumeggiante lezione-spettacolo, gli attori della Compagnia, diretti da Vittorio Bonaccorso e Federica Bisegna, hanno dato il meglio di sé in uno spettacolo di tre ore, tra risate, ricordi e tanta bravura. Tutti presenti sul palco, dai piccolissimi allievi del neo gruppo di 5-7 anni, seguito dal giovane talento Giuseppe Arezzi, ai più veterani che da ormai diversi anni seguono i lavori dei direttori artistici e maestri, non solo di teatro, ma soprattutto di vita. L’accompagnamento musicale è stato affidato ad un grande amico e collaboratore della Compagnia, il sassofonista Graziano Raniolo, che ha seguito spesso gli impegni teatrali di G.o.D.o.T. e che fa parte della lunga schiera di artisti, maestri e musicisti che accompagnano, o hanno accompagnato la Compagnia negli anni, tra cui per il teatro, il grande Marcello Perracchio.

Tante risate, ma anche tanta commozione, grazie anche ai messaggi inviati da chi non ha potuto essere presente, tra cui gli ex allievi Giulia Guastella da Milano e Luca lo Destro da Roma e che hanno evidenziato il grande lavoro che Bonaccorso e Bisegna compiono ogni giorno con i loro allievi, un lavoro fatto di disciplina, rigore, impegno e spirito di sacrificio. Perché fare il teatro significa dare sè stessi in ogni momento, sul palco e fuori. La lezione spettacolo ha ripercorso, spesso in chiave ironica, i grandi successi che la Compagnia ha mietuto in questi venti anni di attività con oltre 60 produzioni, dal primo spettacolo, "Jouons Prévert”, portato in scena il 17 febbraio del 1997 da Bonaccorso e Bisegna, insieme a Davide Migliorisi e Tiziana Bellassai (quest’ultima intervenuta alla festa con una emozionante poesia di Jacques Prèvert “Quando dormi”, recitata a tre voci con i direttori artistici), a “il Marinaio”, “L’attrice”, “Le sedie”, “Finale di partita”, solo per citarne alcuni. Straordinaria poi la bravura dei ragazzi impegnati in una serie di pantomime divertenti. La serata si è conclusa con una grandissima sorpresa per tutti: l’arrivo di Anita Pomario, allieva per diversi anni della Compagnia, appena entrata alla prestigiosa accademia teatrale “Neighborhood Playhouse” di New York. Ha recitato in inglese il testo che ha portato al provino che ne ha poi sancito l’ammissione all’importante scuola.

Un grande traguardo insomma che non può che riempire di orgoglio Vittorio Bonaccorso e Federica Bisegna, straordinari professionisti che, con un lungo lavoro e con la massima dedizione, hanno saputo portato il teatro con la “t maiuscola” a Ragusa. Il prossimo impegno della Compagnia, all’interno della 12^ edizione della rassegna “Palchi DiVersi” e per la 1^ Stagione Comunale, sarà sabato 25, alle ore 21.00, e domenica 26 febbraio, alle ore 18.00, al Teatro Quasimodo con “Storia di Medea”, con una straordinaria Federica Bisegna, diretta da Vittorio Bonaccorso, che interpreta Giasone. Con lei, sul palco, anche Tiziana Bellassai, la nutrice; Francesco Piccitto, il messaggero; il coro delle donne, le bravissime Sara Cascone, Benedetta D'Amato, Monica Firullo, Federica Guglielmino, Gaia Guglielmino, Micaela Sgarlata; i figli di Medea, Giovanni Candiano e Giovanni Fiaccavento. Uno spettacolo coinvolgente che ha avuto grandissimo successo l'estate scorsa al Castello di Donnafugata.  

 
http://www.quotidianodiragusa.it/immagini_banner/1491050988-24-adamo-auto.gif

http://www.quotidianodiragusa.it/immagini_banner/1491050368-45-inventa.png