Sviluppo Ibleo: basta penalizzare ospedale di Vittoria

“La difesa dei presidi sanitari del nostro territorio diventa fondamentale per ottenere quelle garanzie sulla salute a cui non si può derogare in alcuna circostanza. Ecco perché ci uniamo alle richieste del sindaco Moscato e del presidente del Consiglio Nicosia affinché al sottodimensionamento che, nel corso degli anni, ha penalizzato gli utenti dell’ospedale Guzzardi non seguano altre restrizioni.

I vittoriesi e il potenziale bacino di pazienti che il nostro nosocomio riesce a servire hanno bisogno di certezze e non certo di continui rimandi che a nulla servono”. E’ la presa di posizione di Raffaele Migliorisi, segretario cittadino del movimento politico Sviluppo Ibleo, a proposito della questione sanitaria che, in città, continua ancora oggi a tenere banco. “L’ultima vicenda – prosegue Migliorisi – che riguarda da vicino la scelta di una nomina ad interim per il reparto di Ortopedia, dovuta, a quanto sappiamo, ai ritardi della Regione Siciliana che non ha ancora autorizzato i concorsi per i primariati, ci fa comprendere quanta precarietà, da parte del Governo guidato da Crocetta, ci sia nella gestione di situazioni di cruciale importanza per la salute di ciascun cittadino.

Non è più possibile rimandare sine die. Ecco perché il nostro vicesindaco, Andrea La Rosa, diretta espressione del movimento Sviluppo Ibleo, facendosi interprete di tali istanze, ha inoltrato una formale protesta all’indirizzo del governatore Crocetta, sollecitando altresì l’espletamento delle relative procedure”. Dal canto suo La Rosa aggiunge: “Non è possibile che il reparto di Ortopedia, che come giustamente hanno sottolineato il sindaco Moscato e il presidente del civico consesso Nicosia, è così importante per il numero di accessi e ricoveri, rimanga senza una guida autorevole, senza una propria dirigenza sul posto. E’ opportuno che la politica, in questo senso, possa assolvere al meglio al proprio ruolo di pungolo nei confronti dell’assessorato regionale alla Sanità e ci adopereremo in questa direzione anche in campo palermitano.

Siamo convinti che, quando c’è la volontà, le soluzioni si trovino. Anche il nostro movimento politico, per quanto possibile, cercherà di svolgere in maniera inappuntabile la propria parte creando tutte quelle condizioni necessarie affinché questa, come anche altre vicende che riguardano l’ambito sanitario, possano trovare una rapida soluzione”. 

 
http://www.quotidianodiragusa.it/immagini_banner/1491050988-24-adamo-auto.gif

http://www.quotidianodiragusa.it/immagini_banner/1491050368-45-inventa.png