La pozzallese Antonella Galazzo a Sanremo

“E’ stata un’esperienza straordinaria”. Si esprime così la pozzallese Antonella Galazzo tra le poche selezionate ad acconciare i protagonisti della principale kermesse della musica italiana ovvero Sanremo 2017.

A descrivere i particolari di questa incredibile esperienza la stessa pozzallese che si ritiene soddisfatta di avere tagliato un grande traguardo per il quale ha già fornito la propria disponibilità in vista dell’edizione 2018. L’esperienza di Antonella Galazzo, associata all’Ascom di Pozzallo, è stata messa in luce dal presidente Gianluca Manenti e dai componenti del direttivo. “Siamo davvero contenti – sottolinea Manenti – che la nostra iscritta abbia avuto questa straordinaria opportunità. Le emozioni provate sono indescrivibili visto che, come ci ha raccontato, stare a stretto contatto con gli artisti è stato semplicemente grandioso. E’ ovvio che Antonella abbia già fornito la propria disponibilità per essere presente anche all’edizione 2018 del festival”.

La Galazzo ha appena festeggiato i venti anni di attività e a rendere omaggio a tale traguardo anche la sua recente partecipazione, in veste professionale, a Miss Mondo. Ricordiamo che la stessa pozzallese è stata anche acconciatrice ufficiale Miss Mondo occupandosi delle finaliste regionali a Gioiosa Marea (in provincia di Messina) e di quelle nazionali a Gallipoli (in provincia di Lecce) e ha iniziato i suoi secondi 20 anni di attività con Sanremo. La sua padronanza sulle pedane e la sua velocità ad acconciare le hanno permesso di lavorare senza problemi dietro le quinte del Festival e di organizzare 20 acconciature in tempi record; non l’hanno intimidita né telecamere, né fotografi e giornalisti con i complimenti dei proprietari dell’azienda Vitality’s.

“A Sanremo – racconta – si vive un’aria fantastica, indescrivibile, si vive tra emozioni, tensioni, gioia, adrenalina pura, e soprattutto si lavora con tempi relativamente serrati, in quanto tutti gli ospiti e artisti sono sempre soggetti a interviste radio e televisive quindi trucco e parrucco devono essere sempre a posto. L’artista che mi ha maggiormente colpito? Diciamo che sono stati tutti gentili e disponibili, persone normalissime e meravigliose, ma la Mannoia e la Ferreri sono quelle che più mi hanno trasmesso qualcosa. Per quanto riguarda le pettinature, arrivavano già con le idee chiare, quindi si trattava semplicemente di soddisfare ciascuno di loro cercando di fare bene e in breve tempo”. 

 
http://www.quotidianodiragusa.it/immagini_banner/1491050988-24-adamo-auto.gif

http://www.quotidianodiragusa.it/immagini_banner/1491050368-45-inventa.png