Polizia Ragusa, progetto Pusher: 4 arresti

La Squadra Mobile di Ragusa e i Commissariati di Comiso, Modica e Vittoria ha portato a termine il progetto “Pusher” che lo scorso week end in tutta Italia ha permesso di trarre in arresto 244 persone. Il progetto ha interessato tutto il territorio nazionale, un intervento coordinato dal Servizio Centrale Operativo che ha concentrato le attività delle Squadre mobili nel contrasto allo spaccio di sostanze stupefacenti.

L’intervento straordinario è stato effettuato nello scorso fine settimana; gli uffici investigativi della Polizia di Stato, supportati da Commissariati, Polizia scientifica, cinofili e Ufficio Prevenzione Generale e Soccorso Pubblico, aveva come fine quello di reprimere lo spaccio c.d. di “piazza”. Rilevanti anche gli altri numeri dell’Operazione: 128 persone denunciate in stato di libertà, 87 sanzioni amministrative per consumatori. Sequestrati 19 chili di cocaina, 2 chili di eroina, 18 chili di hashish, 1.800 chili di marijuana, 308 piante dello stesso stupefacente e 300 grammi di droghe sintetiche. Per la provincia di Ragusa, il Questore Giuseppe Gammino ha dato precise direttive a tutti gli uffici con il coordinamento della Squadra Mobile.

L’attività di repressione è durata ininterrottamente per 48 ore con specifici obiettivi preventivamente individuati e monitorati, proprio per sconfiggere lo spaccio c.d. “piazza”. I risultati sono stati di grande rilievo: 4 arrestati, 1 denunciato, 15 perquisizioni, sequestrati quasi 2.000 euro e oltre 500 grammi tra marijuana, hashish, cocaina ed eroina. La Squadra Mobile di Ragusa ha proceduto all’arresto di Sanna Giuseppe nato ad Augusta il 2.6.1980 e residente a Ragusa per detenzione ai fini di spaccio di marijuana. Sanna, pluripregiudicato, in regime di arresti domiciliari a Ragusa, nonostante questo spacciava nelle ore di permesso che gli erano state concesse, per questo motivo è stato condotto in carcere.

La preoccupazione di Sanna negli uffici della Squadra Mobile era quella di non farsi fotosegnalare perché non voleva che la gente vedesse la sua foto sui media. Dopo questo obiettivo, gli investigatori della Squadra Mobile hanno tratto in arresto il 22enne albanese, Hasanaj Dragan, irregolare sul territorio italiano e residente a Ragusa. Il ragazzo è stato trovato presso la sua abitazione in possesso di quasi 300 grammi di marijuana, per questo motivo è stato tratto in arresto. A casa sono state rinvenute bilance di precisione, materiale per il confezionamento e oltre 1500 euro provento dello spaccio, tutto successivamente sottoposto a sequestro.

Il giovane è stato condotto in carcere stante anche l’irregolarità sul territorio nazionale. A Marina di Ragusa la perquisizione domiciliare e presso l’attività gestita da D.S.E.A. di anni 36, ha dato esito positivo con il sequestro di quasi 100 grammi di marijuana e hashish. L’uomo in questo caso è stato denunciato in stato di libertà. Nei territori di Santa Croce Camerina, Comiso e Vittoria, le attività di perquisizione e ricerca droga hanno dato esito negativo. A Ispica, una brillante operazione di contrasto è stata portata a termine dagli agenti del Commissariato di Modica che hanno tratto in arresto per spaccio di eroina. Una coppia di pluripregiudicati, la modicana 34enne Barrera Maria e il tunisino 29enne Ghobtane Othmane detto “Samir”.

L’attività di osservazione dell’abitazione di soggetti noti agli agenti, ha permesso di videoriprendere l’assuntore mentre andava a comprare l’eroina dai due conviventi. Oltre ai diversi arresti portati a termine dagli investigatori della Polizia di Stato in tutta la provincia, sono state portate a termine oltre 15 perquisizioni locali e veicolari. Battute le piazze di spaccio unitamente alla Squadra Cinofili di Catania ed alle Volanti di Ragusa. Controllati oltre 80 soggetti, effettuate decine di verifiche anche presso i locali notturni. A Piazza San Giovanni a Ragusa tutto regolare, nessuna attività illecita riscontrata, questo grazie all’attività di repressione portata a termine dalla Squadra Mobile qualche mese addietro con l’arresto di oltre 10 ragazzi in più operazioni.

Il fenomeno al momento è sotto controllo e non si registrano più criticità nel cuore del centro storico. “La Polizia di Stato in provincia di Ragusa ha completato il progetto grazie all’impegno profuso da tutte le articolazioni della Questura, assicurando alla giustizia numerosi spacciatori e sottraendo ingenti quantità di droga destinate al mercato dove sempre più giovani sono intenti a comprare”.
 

 

http://www.quotidianodiragusa.it/immagini_banner/1489236857-40-mickey-mouse.jpg