Gli arabi a Modica in un tour per le scuole

Continuano con successo e ampia partecipazione le iniziative all’interno del “Mas – Modica Art System”, il progetto che, sotto la direzione artistica di Francesco Lucifora, sta creando una rete di produzione culturale tra i tre centri, espressioni della ricchezza e del fermento artistico di Modica, il Museo Civico Belgiorno, il Teatro Garibaldi e il CoCA.

Da mercoledì 8 febbraio a venerdì 10, ritorna il "Tour di confine - gli Arabi a Modica", un progetto rivolto agli studenti delle scuole secondarie di Modica, che ha già riscosso grande interesse lo scorso lunedì tra i giovani alunni e i loro insegnanti. Riscoprire i luoghi della memoria e dell’identità storica e sociale, anche attraverso le pratiche dell’arte contemporanea, lo scopo del tour che nello specifico accompagnerà i ragazzi della scuola "Giovanni XXIII" di Modica e delle classi del Liceo Scientifico di Modica tra le vie del quartiere Monserrato e alla ricerca delle testimonianze della presenza araba nella città della Contea e quindi alla scoperta delle radici comuni e delle influenze che il territorio locale conserva a partire dalle dominazioni del passato.

Lunedì scorso gli studenti si sono soffermati all’interno del complesso di Santa Maria del Gesù che, anche grazie all’arte contemporanea, sta riacquisendo una propria identità sociale all’interno del panorama artistico-culturale di Modica. Lo stesso complesso è, e sarà, location di varie iniziative all’interno del “Mas – Modica Art System”, come la mostra “Temperature poco sotto la norma” dell’artista Stefania Zocco, dedicata proprio all’edificio di Santa Maria del Gesù, visitabile fino al prossimo 12 febbraio e che vedrà sabato 11 febbraio, alle ore 18.00, un momento di rilievo con la performance dal vivo dell’artista Caterina Gobbi.

Il complesso di recente ha inoltre ospitato il primo evento OFF del progetto “Mas”, con il doppio live tra atmosfere sonore e visive degli artisti Marco Ergo Malasomma e Hatori Yumi. Ma il programma del “Mas – Modica Art System” è ricco di tanti altri appuntamenti con l’arte e la cultura. Domani, mercoledì 8 febbraio, alle ore 9.00, al Chiostro di Santa Maria del Gesù, la stessa Caterina Gobbi incontrerà gli studenti modicani durante il laboratorio "A sentimento" per presentare il suo lavoro e la sua esperienza, e proporrà ai giovani delle piccole interviste sull'identità di quel luogo chiamato città.

In questi giorni, fino all’11 febbraio, al foyer del Teatro Garibaldi, è invece in corso il seminario “Il teatro è vita”, condotto dal famoso regista Walter Manfrè e curato dalla Fondazione Teatro Garibaldi di Modica. 

 

http://www.quotidianodiragusa.it/immagini_banner/1489236857-40-mickey-mouse.jpg