Istat: 12 nuovi beni per misurare inflazione 2017

Inseriti nel paniere Istat 12 nuovi beni e servizi per misurare l‘inflazione 2017. Si tratta di preparati di carne da cuocere, preparati vegetariani e/o vegani, centrifugati di frutta e/o verdura al bar,l birra artigianale, smartwatch, dispositivi da polso per attività sportive, soundbar (barre amplificatrici di suoni), action camera (al posto delle videocamere tradizionali), cartucce a getto d'inchiostro, asciugatrici, centrifughe e servizi assicurativi connessi all'abitazione.

L'aggiornamento tiene conto delle novità emerse nelle abitudini di spesa delle famiglie e in alcuni casi, spiega l'Istat, arricchisce la gamma dei prodotti che rappresentano consumi consolidati. Nel paniere utilizzato quest'anno per il calcolo degli indici di inflazione NIC (per l'intera collettività nazionale) e FOI (per le famiglie di operai e impiegati) figurano 1.481 prodotti elementari (1.476 nel 2016), raggruppati in 920 prodotti, a loro volta raccolti in 405 aggregati. Per il calcolo dell'indice IPCA (armonizzato a livello europeo) viene invece impiegato un paniere di 1.498 prodotti elementari (1.484 nel 2016), raggruppati in 923 prodotti e 409 aggregati.

Nel complesso, le quotazioni di prezzo rilevate ogni mese per la stima dell'inflazione sono circa 706.500. Come nel 2016 sono 80 i Comuni che contribuiscono alla stima dell'inflazione per il paniere completo; la copertura territoriale dell'indagine è pari all'83,7% in termini di popolazione provinciale. 

 
http://www.quotidianodiragusa.it/immagini_banner/1493541247-35-scherma-modica-fine-articolo.jpg