Duetti, romanzi e arie romantiche a Ragusa

Proseguono gli appuntamenti della XIII Stagione concertistica di “Ibla Classica International” al Teatro Donnafugata di Ragusa Ibla, con la direzione artistica del maestro Giovanni Cultrera.

Sabato 4 febbraio, alle ore 18.00, concerto dedicato ai “Duetti, Romanzi e Romantiche Arie”. Protagonisti il soprano Renata Campanella e il tenore Riccardo Palazzo che saranno accompagnati al pianoforte da Ivan Manzella. Un repertorio che spazierà da Mozart a Verdi, da Mascagni a Donizetti, da Tosti a Puccini, per un nuovo grande e imperdibile appuntamento con la musica classica internazionale celebrata all’interno della rassegna promossa dall’associazione Agimus e Qirat - Sicilia Classica International, sotto la presidenza di Marisa Di Natale. Renata Campanella vanta un curriculum di altissimo prestigio.

Tantissimi i ruoli di rilievo che ha interpretato nella sua carriera, così come svariate, e di livello, le collaborazioni che l’hanno vista protagonista. Ha ottenuto premi e riconoscimenti oltre a collaborare con tanti altri artisti tra cui Carla Fracci, cantando nello spettacolo ”Amleto Principe del sogno”. In occasione delle celebrazioni per il bicentenario della nascita di Vincenzo Bellini, ha partecipato all’allestimento dell’opera “Adelson e Salvini” e all’incisione del cd “Omaggio a Bellini” prodotto dalla Fondazione Bellini Festival. Ha inoltre cantato in tantissimi teatri italiani e si è esibita in occasione dei festeggiamenti Pucciniani e per l’anniversario della nascita di Giuseppe Verdi.

Recentemente ha cantato in concerti in onore dei maestri Renato Bruson e Rolando Panerai. Il tenore Riccardo Palazzo ha intrapreso a vent’anni la strada del canto lirico sotto la guida del baritono Giuseppe Garra. Vincitore di diversi premi, ha interpretato molti ruoli. Soltanto di recente ha preso parte, presso il Teatro Massimo “Bellini” di Catania, a “Contro il vento della violenza”, evento internazionale contro la violenza sulla donna in onda su Rai3, nel cui ambito è stato scelto come tenore solista, ruolo a cui è stato chiamato anche per l'inaugurazione della prestigiosa mostra curata e diretta da Vittorio Sgarbi “Artisti di Sicilia” definita dal New York Times “la mostra del secolo” ed è stato selezionato nella rosa degli artisti del workshop “Taormina Opera Stars” a cura di Enrico Stinchelli.

Nell'agosto dello stesso anno ha preso parte al Gran Galà lirico l'Italia InCanta per il festival ''Taormina Opera Stars''. Ultimamente presso il Teatro Massimo Bellini di Catania è stato di nuovo il tenore solista nella ‘’Messa in sol minore’’ di Vincenzo Bellini in occasione del 180emo anniversario della morte del maestro e della prima assoluta del ''Noli Quaerere Requiem'' di Antonio Pappalardo. E' autore dei testi del ciclo di arie da camera per tenore e pianoforte ''Visioni'' del maestro Joe Schittino di cui è stato anche l'interprete in occasione della prima assoluta a Catania.

Il pianista Ivan Manzella, milanese di nascita, ma siciliano d’adozione, ha conseguito il Diploma in Pianoforte con il massimo dei voti all’Istituto Musicale “Bellini” di Catania, nella classe della professoressa Agatella Catania e il Diploma Accademico di II Livello in Pianoforte, al Politecnico Internazionale “Scientia et Ars” di Vibo Valentia. Alla sua formazione musicale hanno contribuito pianisti quali Fausto Zadra, Lazar Berman, Teofils Bikis, Dmitri Bashkirov, Aldo Ciccolini, Aquiles Delle Vigne, sotto la guida del quale ha conseguito l’“Alto Dottorato in Pianoforte” al Conservatorio Reale di Rotterdam (dove ha studiato anche Direzione d’Orchestra), Frank Wibaut (alla SommerAkademie Mozarteum di Salisburgo).

Ha vinto numerosi concorsi pianistici nazionali e internazionali, alternando esecuzioni solistiche a concerti di musica da camera, con i Solisti del Teatro alla Scala di Milano e del Teatro Bellini di Catania. 

 

http://www.quotidianodiragusa.it/immagini_banner/1489236857-40-mickey-mouse.jpg