Modica, risarcimento danni maltempo: incontro a Palermo

Un incontro a Palermo per fare il punto della situazione sullo stato di avanzamento dei lavori del post alluvione a Modica. Si è tenuto stamattina tra il sindaco Ignazio Abbate, il suo vice Giorgio Linguanti, il responsabile dell’urbanisti Salvatore Monaco e il direttore generale della Protezione Civile Regionale Calogeoti.

Alla riunione, collegati in video conferenza, hanno partecipato anche altri responsabili delle varie Protezioni Civili italiane. Dall’incontro è emerso, intanto, il bisogno di avere un supporto finanziario per la realizzazione delle opere di rischio idrogeolico, già presenti nel piano delle opere triennali, anche attraverso il supporto del dipartimento della Protezione Civile. Quindi è stata confermata la copertura finanziaria per ripristinare i danni causati dal maltempo. Successivamente ci sarà un altro incontro per gli interventi strutturali che verranno valutati dalla Protezione Civile e dal Governo Regionale e finanziati con i fondi Poc.

Il direttore Foti ci ha rassicurati sulla correttezza dell’iter che stiamo seguendo, grazie al quale contiamo di ripristinare la normalità in tutta la città nella rete viaria, nelle condotte fognarie, nel ripristino degli argini dei fiumi, nelle opere di contenimento della rete viaria e negli interventi sugli edifici comunali. Per i danni ai privati e alle aziende è possibile presentare la domanda di risarcimento entro venerdì 10 febbraio all’ufficio Protezione Civile presso il Palazzo Azasi. La domanda, alla quale bisogna allegare le foto dei danni riportati, si può ritirare direttamente presso l’ufficio URP di Palazzo San Domenico o scaricare dal sito web dell’Ente.

Le domande protocollate dopo il 10 febbraio non potranno essere accolte.