Carabinieri arrestano 3 pregiudicati a Vittoria

Tre persone arrestate, 30 le perquisizioni complessive effettuate, 3 le patenti ritirate, comminate 14 contravvenzioni al Codice delle strada con il sequestro di 2 automezzi, 52 veicoli controllati e 107 persone identificate.

E’ il bilancio di un’intensa attività condotta dai carabinieri della Compagnia di Vittoria in tutto il territorio di giurisdizione. In particolare, nel territorio ipparino, e nello specifico nella frazione di Scoglitti, ha permesso di arrestare in flagranza di reato per lesioni e violenza a Pubblico Ufficiale un 38enne di Ragusa, F.D.., che, durante le verifiche cui è stato sottoposto nel tardo pomeriggio di ieri, ha manifestato un atteggiamento sospetto e, dopo aver consegnato i documenti di identità personale, ha improvvisamente tentato la fuga a bordo della propria autovettura, investendo il Carabiniere che stava procedendo al controllo.

Il militare è stato dapprima sbalzato sul cofano della vettura e, quindi, è rovinato a terra: trasportato al pronto soccorso dell’ospedale di Vittoria, è stato medicato e dimesso con lievi ferite. Sono immediatamente iniziate le ricerche dell’uomo, che è stato rintracciato a Ragusa, tratto in arresto e sottoposto agli arresti domiciliari con l’accusa di lesioni personali, violenza e resistenza a Pubblico Ufficiale: sono tuttora in corso le indagini per comprendere le ragioni per le quali l’uomo abbia avuto una così sconsiderata reazione. Sempre a Vittoria, un 54enne con precedenti penali, S.S., è stato arrestato poiché deve scontare un anno e 6 mesi di reclusione per spaccio di sostanze stupefacenti, per fatti commessi nel 2015 tra Acate e Vittoria: è stato posto alla detenzione domiciliare presso la propria abitazione, così come disposto dal Tribunale di Ragusa.

Sul versante comisano, sempre nella serata di ieri, in occasione di alcune perquisizioni domiciliari, i Carabinieri della Stazione del luogo hanno assicurato alla giustizia B.R.M., 49enne. Il provvedimento a suo carico, finalizzato all’applicazione della misura limitativa della libertà personale, impone all’uomo di scontare la pena residua di tre anni e quattro mesi di reclusione, dal momento che è stato giudicato colpevole del reato di detenzione ai fini di spaccio di droga, commesso a Vittoria e in territorio ipparino nel corso del 2015.

Al termine delle formalità di rito espletate presso la caserma di via Leonardo Sciascia, il 49enne è stato sottoposto alla detenzione domiciliare, a disposizione del Sostituto Procuratore presso il Tribunale ibleo per i provvedimenti di competenza. 

 

http://www.quotidianodiragusa.it/immagini_banner/1489236857-40-mickey-mouse.jpg