Scicli, stop al contenzioso e via al Polivalente

Una delle incompiute più importanti ed evidenti della città di Scicli sarà presto restituita agli sportivi. La ditta appaltatrice avrà cinquanta giorni di tempo per completare il Geodetico polivalente di via Ugo Foscolo a Jungi, dopo che la Giunta Giannone ha approvato lunedì sera la transazione con la ditta stessa, per riavviare il completamento dell’opera, che prevede la realizzazione di un campo di "calcio a 11" in erbetta sintetica.

Il contratto per l'affidamento dell'appalto risale al marzo del 2011 quando la "Italcostruzioni" SRL di Caltagirone vinse la gara per un importo contrattuale di poco più di 497 mila euro presentando un ribasso del 7,31%. Dopo una serie di problemi e contenziosi durati oltre cinque anni, si è messa la parola fine alla vicenda con un accordo transattivo che prevede reciproche concessioni: l'annullamento della procedura di rescissione e la ripresa e completamento dei lavori da parte della ditta con rinuncia al compenso per lavori extra eseguiti, a fronte della rinuncia da parte del Comune dell'applicazione della penale per il ritardo nella consegna dei lavori.

L'impresa riprende dunque i lavori ed entro cinquanta giorni la città avrà un campetto in erba sintetica che rappresenterà un fiore all'occhiello nell'ambito dell'impiantistica sportiva di Scicli e di una disciplina sportiva, quella del calcio, che è la più praticata in assoluto. Questo impianto tra l'altro, lo ricordiamo è il più fruito del territorio comunale ed è qui ad esempio che si svolge il torneo Endas che ha una storia trentennale alle spalle. In questo modo, dopo la palestra di Via Bixio, prosegue l’azione amministrativa della Giunta per rendere fruibili gli impianti sportivi della città che, come ha evidenziato il Sindaco Giannone, rappresentano i luoghi di socialità per eccellenza, dove la comunità si ritrova e vive il piacere dello stare insieme. 

 

http://www.quotidianodiragusa.it/immagini_banner/1489236857-40-mickey-mouse.jpg