Vitality Modica, 1000 kg in beneficenza

Solidarietà e benessere fisico. E’ questo l’obiettivo dell’iniziativa “Meno chili, più donazioni” promossa dai centri Vitality di Modica, Scicli, Vittoria e Gela, presentata stamattina in conferenza stampa nei locali della palestra di Via Pirato Quartarella.

Si tratta di una gara di solidarietà della durata di un mese, dal 1° al 28 febbraio, durante la quale tutti coloro che vi aderiranno regaleranno ad ogni chilo perso un chilo di alimenti. “L’idea – commenta Marco Ascenzo direttore commerciale di Vitality, - nasce dal fatto che nelle nostre strutture arrivano tutti i giorni persone che si iscrivono in palestra per dimagrire. Da ciò abbiamo pensato, grazie ad una convenzione con la CRAI del Gruppo Radenza, di donare ad ogni chilo perso dei beni di prima necessità a realtà operanti nel settore dell'accoglienza. Tra queste abbiamo scelto la Casa don Puglisi di Modica, la Casa Valverde di Scicli e la Caritas di Vittoria”.

L’iniziativa "1000 kg in 30 giorni per donare 1000 kg di alimenti" è aperta a persone di ogni età. Per partecipare ci si potrà recare in una delle strutture Vitality, iscrivendosi anche solo per il mese di febbraio ad una prezzo pari a 35 euro. Il programma prevede la pesatura iniziale con una bilancia impedenziometrica che, oltre al peso, analizza la struttura corporea (liquidi, grasso, massa muscolare). Poi sarà assegnato alla singola persona un piano di allenamento ad hoc e nell’arco del mese si terrà un monitoraggio dei risultati raggiunti non solo con gli esercizi fisici, ma seguendo una sana alimentazione e un corretto stile di vita. Per migliorare il risultato è stato stilato un manuale dal responsabile dei protocolli di dimagrimento del Vitality, Andrea La Micela, che verrà consegnato nel momento in cui si aderisce all’iniziativa.

“Nel manuale – commenta La Micela – sono elencate alcune regole da seguire per ottenere risultati migliori, quali alimenti consumare e quali evitare. Inoltre sono evidenziati alcuni accorgimenti giornalieri che si possono mettere in atto per migliorare il nostro stato fisico e non solo. Durante il mese organizzeremo dei seminari e incontri a carattere divulgativo sul tema”. Alla presentazione ha partecipato anche l’amministratore di Casa Don Puglisi, Marco Giurdanella. “Siamo felici – commenta Giurdanella – di esser stati coinvolti a questa iniziativa.

Per noi è importante ricevere degli aiuti in quanto nella nostra “casa” ospitiamo da 26 anni ben 27 persone e in particolare mamme con figli minori. Ricevere degli aiuti è fondamentale”. “Avvieremo vari protocolli – commenta Vincenzo Tanania, personal trainer del dimagrimento V train – con allenamenti da 30 minuti ciascuno e creeremo dei gruppi composti da 4 o 6 persone che seguiremo costantemente”.“Siamo lieti – commenta Margherita Vernuccio, responsabile dell’area marketing dei supermercati CRAI - Gruppo Radenza - di aiutare con un nostro contributo delle persone che hanno bisogno”.

Ad “inaugurare” il programma pesandosi nella bilancia (82,6 Kg il responso) che servirà a donare il cibo alle strutture di accoglienza coinvolte nell’iniziativa è stato il sindaco Ignazio Abbate. “Mi piace condividere e appoggiare questo tipo di iniziative – commenta il sindaco Abbate – che possono contribuire al sostentamento di strutture che ospitano persone disagiate. Cercherò di dimagrire per dare un mio supporto al simpatico progetto”. A moderare la conferenza è stato il giornalista Giovanni Criscione.