Elezioni a Chiaramonte Gulfi: 5 candidati a sindaco

Cinque candidati sindaco a Chiaramonte Gulfi. Un numero mai registrato prima d’ora. ieri pomeriggio è stata presentata la candidatura di Gaetano Iacono. L’esponente del centrodestra, guiderà uno schieramento ed una lista civica.

Il suo nome va ad aggiungersi a quello del sindaco uscente, Vito Fornaro e dell’ex sindaco (ha governato la città per dieci anni, dal 1993 al 2003) ed ex deputato regionale Sebastiano Gurrieri. Entrambi hanno già annunciato, nel corso di incontri pubblici, la loro scelta di essere candidati alle amministrative del prossimo maggio. Finora, dunque, i candidati sindaco sono tre. Ma potrebbero essere molti di più. Si profila all’orizzonte la candidatura di Mario Cutello, ex consigliere provinciale. Un quinto candidato sindaco dovrebbe essere un esponente dei 5 Stelle, che potrebbero correre con Giuseppe D’Amato.

Circa un anno fa era stata annunciata la candidatura di Antonino Distefano, esponente e leader dei Liberalsocialisti. Distefano , di recente, sulla sua pagina facebook, ha fatto sapere che rinuncerà alla candidatura. Potrebbe però scendere in campo a sostegno di un altro candidato. Sullo sfondo, anche le scelte che farà il Partito Democratico, ad oggi l’unico partito organizzato e strutturato esistente a Chiaramonte. Alla fine del 2016, era emersa la proposta di una candidatura dell’ex assessore Vito Marletta.

L’ipotesi sembra ora tramontata. Le scelte del Pd, che potrebbe essere della partita con un proprio candidato, o scegliere di appoggiare uno dei competitor oggi in lizza, potrebbe essere determinante e spostare l’ago della bilancia nella prossima competizione elettorale. A Chiaramonte Gulfi si vota con il sistema maggioritario, con il turno elettorale unico. Vince il candidato che riporta il maggior numero di voti. La frammentazione delle liste potrebbe spostare, in modo determinante, gli esiti della competizione elettorale. 

 

http://www.quotidianodiragusa.it/immagini_banner/1489236857-40-mickey-mouse.jpg