Il Modica batte il New Pozzallo

Un Modica sottotono con un gol per tempo si aggiudica il derby contro un roccioso New Pozzallo e approfittando della sconfitta del Frigintini sul campo del Pro Ragusa vola a +8 dai “cugini” della frazione agricola modicana e lancia un segnale netto al campionato.

La gara del “Vincenzo Barone” è stata molto spigolosa e per certi versi penalizzata dalle tante ammonizioni (8) e dalle due espulsioni che hanno lasciato la formazione di Orlando già al 37' del primo tempo. Il signor Schicolone, infatti, nella prima frazione di gioco ha ammonito ad ogni fallo commesso, mentre nella ripresa ha lasciato correre un po' troppo. Pronti via e il Modica è subito pericoloso. Al 2' Livia ben servito in area pozzallese tira a botta sicura, ma sulla traiettoria interviene in scivolata Lazzarini che devia in angolo.

Al 16' Sella crossa dalla destra per lo stacco di Livia anticipato in extremis dall'uscita aerea di Di Raimondo che mette in angolo. Al 30' Sella riceve palla da Noukri converge al centro e dal limite fa partire un tiro che finisce di poco alto sulla traversa. 1' dopo il Modica passa in vantaggio. Su una mischia in area ospite Livia fa partire un tiro che Scala respinge con un braccio. L'arbitro ben piazzato indica il discetto di rigore e ammonisce per la seconda volta il numero sei ospite che finisce anzitempo sotto la doccia. Dagli undici metri Sella batte l'ex Di Raimondo (nella foto) che aveva intuito l'angolazione del tiro. Al 37' il Pozzallo rimane in nove.

Campailla commette fallo al limite dell'area su Caccamo. L'arbitro assegna il calcio di punizione al Pozzallo, ma Coppa protesta con parole poco ortodosse nei confronti del direttore di gara che lo espelle. Il Modica preme per cercare il raddoppio e ci va vicinissimo al 46', quando Livia serve di testa in area pozzallese Sabellini il cui tiro al volo è deviato in angolo da Sessa che pochi minuti prima aveva preso il posto dell'infortunato Di Raimondo. È questa l'azione che chiude la prima frazione di gioco. Nella ripresa il Modica controlla la sfuriata offensiva degli ospiti che non riescono a portare pericoli alla porta di Stornello (per lui esordio stagionale da titolare per la squalifica di Limone).

Al 50' Sabellini s'invola sulla destra, arriva sul fondo e crossa basso per Livia che da pochi passi colpisce la traversa. Al 84' arriva il raddoppio dei “tigrotti”. Noukri in posizione di esterno destro giunge sul fondo e mette al centro, dove Livia controlla la sfera e batte Sessa per la seconda volta. 3' dopo Livia scappa in contropiede per vie centrali e appena in area batte Sessa, ma l'arbitro annulla per un dubbio fuorigioco del bomber rossoblù. Dopo 3' di recupero l'arbitro decreta la fine con il Modica che fa festa con i suoi tifosi e il Pozzallo al quale va dato merito di aver lottato senza risparmio anche con la doppia inferiorità numerica che guadagna gli spogliatoi.

I rossoblù del presidente Mommo Carpentieri adesso vantano 8 punti di vantaggio sulla seconda e mettono una seria ipoteca sulla vittoria finale, ma non devono abbassare la guardia perchè si sa nel calcio le sorprese sono sempre dietro l'angolo.  

 
http://www.quotidianodiragusa.it/immagini_banner/1491050988-24-adamo-auto.gif

http://www.quotidianodiragusa.it/immagini_banner/1491050368-45-inventa.png