Morto Nino Caruso, lutto a Comiso

Giunge alla Pro Loco di Comiso, Associazione vicina e amica di Nino Caruso fin da tempi immemorabili, la tragica notizia della scomparsa del Maestro, avvenuta in questa triste serata di gennaio a Roma, dove Nino Caruso viveva ed operava nel campo dell’arte ceramica, alla quale aveva dato un contributo internazionalmente riconosciuto come unico e geniale.

Opere di Nino Caruso costituiscono il fregio dei più importanti musei di ceramica e dei più noti monumenti del mondo intero, e alla sua amata città di Comiso, con la quale aveva allacciato rapporti vieppiù profondi a partire dalla fortunata occasione della mostra realizzata nell’aprile del 2010 presso la sala Pietro Palazzo grazie al patrocinio della Pro Loco e del Comune di Comiso, intitolata non per caso “Terra Madre”, il Maestro ed amico ha destinato una donazione di cento opere costituite da pezzi originali, corredata dalla sua biblioteca di scritti teorici sull’arte ceramica, che avrebbe dovuto essere inaugurata alla sua presenza il prossimo 19 aprile 2017, in concomitanza con il compleanno dell’autore.

La scomparsa di Nino ci addolora e ci lascia attoniti, ma, come accade per i più grandi artisti, ci sostiene la certezza che grazie alla sua Arte e al museo che sarà ubicato presso l’ex mercato ittico di Comiso, per il quale la Pro Loco esorterà l’Amministrazione ad eseguire ancora più alacremente i lavori per l’allestimento dei locali –locali che, va precisato, lo stesso Maestro aveva prescelto come luogo ideale per l’esposizione al pubblico delle opere donate- Nino resterà con la forza e la genialità che promana dalle sue creazioni per sempre con noi, tra i monumenti più cari e tra le vestigia storiche della sua e nostra Comiso.
 

 

http://www.quotidianodiragusa.it/immagini_banner/1489236857-40-mickey-mouse.jpg