Il Gran Varietà Godot a Comiso e Modica

Con un doppio sold out il divertentissimo spettacolo “Gran Varietà Godot. omaggio all’avanspettacolo” della Compagnia G.o.D.o.T. di Ragusa entusiasma gli spettatori del Teatro comunale Quasimodo.

Sabato e domenica gli attori della Compagnia di Vittorio Bonaccorso e Federica Bisegna hanno letteralmente conquistato il pubblico straripante. Addirittura in tanti sono rimasti purtroppo fuori a causa di alcuni lavori che stanno interessando la tribuna, resa pertanto inagibile.
Ancora un successo dunque per lo spettacolo della Compagnia G.o.D.o.T . che già in estate aveva fatto registrare un pienone di pubblico al Castello di Donnafugata, all’interno della rassegna “Palchi diversi al Castello”. Straordinari gli attori professionisti in scena: Vittorio Bonaccorso, che ha curato anche la regia dello spettacolo, Federica Bisegna, che si è occupata dei testi e dei costumi, Tiziana Bellassai, Giancarlo Iacono ed un bravissimo Massimo Leggio che ha regalato uno dei momenti più divertenti dello spettacolo.

Insieme a loro anche gli allievi dei Lab Godot junior e senior, giovani attori di raro e indiscusso talento: Giuseppe Arezzi, Federica Guglielmino, Giulia Guastella, Jonathan La Ferla, Luca Lo Destro, Francesco Piccitto, Lorenzo Pluchino e Gaia Guglielmino.
Uno spettacolo per tutti – presenti anche tanti bambini - che ha offerto oltre due ore di allegria, gioia, risate, a partire da un vivace e spiritoso prologo in sala. Ritmo incalzante, tra dialoghi, sketch, monologhi e canzoni, in un gioco continuo di battute, allusioni e tanti colori, grazie ad una varietà infinita di costumi di scena e grazie alla straordinaria e impeccabile regia di Vittorio Bonaccorso, protagonista tra l’altro di un’ esilarante “macchietta canora” che ha messo in luce le sue doti di cantante, riuscendo a strappare svariati appalusi da parte dei presenti.

Esilarante poi l’accompagnamento musicale del maestro Peppe Arezzo e del suo ensemble, composto da Nico Arezzo, Peppe Tringali e Alberto Fidone, che si è prestato a scenette e interventi davvero spassosi. Insomma, un omaggio ben costruito, curato e dettagliato al varietà di un tempo, al teatro comico moderno, che ne ha saputo ricostruire l’atmosfera con sofisticata leggerezza. Il “Gran varietà Godot, omaggio all’avanspettacolo” sarà riproposto il 3 febbraio al Teatro Naselli di Comiso e il 12 marzo al Teatro Garibaldi di Modica.

La Compagnia G.o.D.o.T. proseguirà con “Palchi DiVersi” e con gli altri impegni già in programma a partire da sabato 25 febbraio, alle 21.00, e domenica 26 febbraio, alle 18.00, al Teatro Quasimodo di Ragusa con “Storia di Medea”, con una straordinaria Federica Bisegna.