La caratura delle persone

Se oggi si vuole ponderare la caratura d’una persona, basta coinvolgerla in una discussione ed alla fine chiedere un suo parere. Trovandovi da soli, potrà capitare che si trovi in perfetta sintonia con la vostra tesi ma soprattutto nel caso in cui l’oggetto della discussione riguardasse fatti o personaggi politici, nessuno si aspetti che tale sintonia venga riconfermata in pubblico. Come mai?

La spiegazione è ovvia! Molti di noi, purtroppo sempre di più, appartengono a quel numeroso esercito di condizionati o meglio “comprati” dalla malapolitica dei giorni nostri, per cui sanno in cuor loro che un’esternazione contro questo o quel politico potrebbe porli nella condizione d’un brusco richiamo per i favori ricevuti e per i quali non starebbero dimostrando la necessaria gratitudine. Ma c’è anche un altro aspetto a determinare questa ricorrente ritrosia ad assumere posizioni nette rispetto a situazioni o personaggi, specialmente se appartenenti al mondo politico d’ogni ordine e grado.

Coloro che oggi occupano posizioni diverse rispetto agli attuali rivali politici non escludono che domani possano far parte della stessa “parrocchia”, per cui una posizione conflittuale netta ed intellettualmente onesta potrebbe pregiudicare la collocazione di domani, precludendosi delle opportunità alla cui ricerca sono sempre molti dei politicanti che si spacciano per futuri Statisti. Poiché risulta evidente che poco o nulla si potrà fare per correggere tali comportamenti in quanto improntati a sfruttare gli opportunismi anche in prospettiva,quantomeno questa sorta di test ci consente di verificare la caratura di certe persone. 

 
http://www.quotidianodiragusa.it/immagini_banner/1493541247-35-scherma-modica-fine-articolo.jpg