Scicli, appello per aiutare una mamma

La mamma sciclitana che nei giorni scorsi ha lanciato un appello per trovare una soluzione alla sua difficile situazione sarà ricevuta domani mattina ai Servizi Sociali del Comune.

Era stata l'assessore ai servizi sociali e vicesindaco Caterina Riccotti a fissare l'appuntamento dopo averla incontrata il 30 dicembre scorso quando la giovane, madre di tre bambini piccoli, uno dei quali di appena sei mesi, si è rivolta al Comune. Attualemente assieme ai suoi bambini si trova nel centro di accoglienza Valverde, dove vengono accolti tanti immigrati, ma per una serie di motivi dovrebbe lasciare il centro. La giovane mamma viene fuori da una difficile situazione familiare, nel 2013 era stata vittima di maltrattamenti in famiglia da parte del marito e quindi era stata costretta ad allontanarsi da casa e a far fronte ad una serie di difficoltà.

La donna, secondo quando dichiarato dall'assessore ai Servizi Sociali, però non si sarebbe mai rivolta ai servizi sociali per paura che le venissero tolti i figli e quindi si era appoggiata ad Istituti religiosi e associazioni di volontariato della città che lei, comunque non vuole lasciare. Al momento non lavora e non ha la possibilità di far fronte alle esigenze dei suoi tre bambini. Il vicesindaco ha assicurato che fino a quando non verrà trovata una soluzione la mamma sciclitana potrà rimanere presso il centro, dove naturalmente ci sono delle regole da rispettare e dove non le mancherà il sostegno da parte delle associazioni di volontariato.

In queste ore anche Maria Borgia, responsabile dell'Associazione di volontariato San Michele Arcangelo si è interessata del caso ed ha avviato una raccolta di beni di necessità per la donna e per i suoi bambini. Per aiutare la giovane mamma si può chiamare al 3389343237.

 
http://www.quotidianodiragusa.it/immagini_banner/1493541247-35-scherma-modica-fine-articolo.jpg