Influenza, picco a Natale: Trento la più colpita

Un milione di italiani saranno a letto con l’influenza per la Natale. Lo annunciano i dati di InfluNet basandosi sul bollettino di sorveglianza epidemiologica delle sindromi influenzali coordinato dall'Istituto Superiore di Sanità (Iss).

In particolare si parla di un "brusco aumento del numero dei casi di influenza nell'ultima settimana e ad esser colpite sono soprattutto le regioni del Nord e Centro Italia, mentre gli esperti ricordano che c'è ancora tempo fino al 31 dicembre per aderire alla campagna vaccinale. In particolare, dal 12 al 18 dicembre 2016 si sono toccati i 4,25 casi per mille assistiti, praticamente l'incidenza è raddoppiata rispetto alla settimana precedente, quando erano stati registrati 2,44 casi per mille assistiti. Gli italiani allettati solo nella passata settimana sono stati ben 258.000, per un totale di circa 886.000 casi dall'inizio della sorveglianza.

Siamo in pratica, in pieno periodo 'epidemico', ovvero quello maggiormente a rischio contagio. Il responsabile sorveglianza di InfluNet, Antonino Bella, spiega che antro Natale si supererà almeno quota 1,2 milioni di italiani colpiti. Per queste ragioni invita tutti a vaccinarsi rivolgendosi in particolare alle persone a rischio ovvero gli over65, gli operatori sanitari, le donne incinta e i malati cronici di qualsiasi età. La copertura dura almeno 6 mesi ma ci vogliono almeno 15 giorni affinché sia efficace. Le regioni più colpite al momento sono Piemonte, Emilia-Romagna, Umbria e Marche. A trento è stato registrato il picco più elevato.

 

http://www.quotidianodiragusa.it/immagini_banner/1487096522-9-inventa-160*600.png