Modica: erogati mandati per 560 mila euro

Il Comune di Modica ha erogato mandati di pagamento per un totale di 560 mila euro. “Non potevamo più rinviare – commenta il sindaco Ignazio Abbate – dovevamo rispettare l’impegno preso con molti lavoratori che attendevano lo stipendio da mesi.

Così abbiamo erogato 300 mila euro corrispondente al 40% delle somme dovute dalla ditta Puccia ai dipendenti che hanno firmato la cessione del credito all’Ente e 260 mila euro per i dipendenti delle cooperative che gestiscono il centro diurno dei disabili, il centro sociale di Frigintini, l’assistenza igienico – sanitaria e Asacom nelle scuole, l’assistenza domiciliare agli anziani”. Il primo cittadino spiega che l’Ente è riuscito a versare le spettanze dovute ai vari lavoratori grazie all’impegno messo in campo dai dipendenti comunali del settore ecologia e della ragioneria che hanno fatto gli straordinari pur di completare nel più breve tempo possibile la pratica.

“L’impegno è stato messo in campo per poter far ricevere gli stipendi prima delle festività natalizie ai lavoratori, - aggiunge Abbate - nonostante non siano stati ancora accreditati dallo Stato le somme che i cittadini modicani hanno pagato per l’Imu e per la Tasi. Nei giorni scorsi, mi preme sottolinearlo, i dipendenti comunali sono stati messi in regola con i pagamenti, mentre i dipendenti della Spm hanno ricevuto una parte delle loro spettanze. Nel frattempo abbiamo saputo che la Regione siciliana ha bloccato i versamenti annunciati a favore dei Comuni siciliani.

Questo significa che al momento non riceveremo il finanziamento pari a un milione e 100 mila euro circa promesso da tempo a sostegno delle casse comunali”.