Successo di Anag a ChocoModica 2016

Si è conclusa con una vera e propria apoteosi la quattro giorni dell’Anag (Assaggiatori grappa ed acquaviti) nell’ambito del ChocoModica. Non solo la mostra di grappe e cioccolate, per sancire lo speciale matrimonio tra “l’eterea e l’invadente”, ha fatto registrare presenze molto numerose ma ieri pomeriggio gli assaggi tecnici, guidati prima dal presidente regionale, Nino Borzellieri, e poi dal commissario Anag Vittoria, Giancarlo Francione, hanno fatto registrare il tutto esaurito.

E in una delle due occasioni, c’era addirittura il sindaco, Ignazio Abbate, con ben tre componenti di Giunta (gli assessori Linguanti, Belluardo e Lorefice) a testimoniare la grande attenzione rivolta a questi momenti. Non a caso, a conclusione di una manifestazione che ha affondato a piene mani nelle radici della tradizione, visto che la creazione di distillati e acqueviti rappresenta il frutto di un percorso identitario che riguarda da vicino anche il territorio siciliano, il commissario Anag Modica, Giorgio Solarino, ha voluto ringraziare tutti coloro che hanno collaborato e che si sono prodigati per la piena riuscita dell’evento, in primis l’Amministrazione comunale, ma anche la Fondazione Grimaldi che, in virtù della sensibilità manifestata dal presidente Giuseppe Barone e dal vice Filippo Pasqualetto, ha messo a completa disposizione il magnificente palazzo omonimo che sorge nel centralissimo corso Umberto, fornendo alla mostra la cornice ideale per promuovere le peculiarità dell’associazione.

Solarino, inoltre, ha esteso i ringraziamenti anche alle numerose aziende che hanno partecipato (sia quelle di grappa, il meglio che c’è in Italia e in Sicilia, vale a dire Bottega, Bocchino, Bertagnolli, Nardini, Xuto, Domenis 1898, Russo, Maschio Bonaventura, Bonollo, Fichera, Mazzetti D’Altavilla, Caffè, Marzadro, ma anche le cioccolaterie modicane che si sono messe a disposizione, cioè Pasticceria Cappello, Ciotocà, Ciokarrua, Prodotti tipici iblei, Sfizi golosi, Artigiana biscotti senza dimenticare gli sponsor Sotto San Pietro enoteca cioccolateria, Gruppo Inventa, Tecno Marmi) e allo staff dei collaboratori che ha accolto nella maniera migliore tutti coloro che hanno voluto compiere un percorso inedito, per quanto riguarda la città della Contea, andatosi a concretizzare in questo continuo scambio di gusti e sapori tra grappe e cioccolato.

Già in mattinata l’argomento era stato trattato con dovizia di particolari nel corso di un convegno a cui avevano preso parte, oltre a Solarino e Borzellieri, anche Nicolò Sorce, delegato Anag della sezione di Palermo, il quale ha raccontato come nasce la grappa e quali sono le caratteristiche che legano questo mondo a quello dei palazzi nobiliari siciliani, e Orazio Mezio dell’azienda Xuto che, invece, si è soffermato a illustrare i miti concernenti il miele ibleo che aromatizza uno dei prodotti più gettonati dell’azienda in questione nel campo dei distillati. Ha partecipato anche Franco Pitino, già presidente della Camera di Commercio di Ragusa, che, tra l’altro, ha declamato una poesia in siciliano avente a oggetto proprio la preparazione del miele.

“A gennaio – ha ricordato Giorgio Solarino – partiranno a Modica i corsi di primo livello dell’Anag a cui tutti possono partecipare. E poi, per fare in modo che questo immenso sforzo organizzativo non vada vanificato, ci siamo già proposti, accogliendo l’okay del sindaco, a cui abbiamo donato una bottiglia serigrafata di Marta Micca Bocchino, proveniente dalla cantina privata dell’azienda, personalizzata, invecchiata di 21 anni, per una nuova partecipazione alla prossima edizione del ChocoModica affinché questo meraviglioso connubio tra grappe e cioccolato diventi ulteriore oggetto di promozione del territorio”.