Gualtieri, arrestata la banda dei self service

Hanno usato un furgone rubato per sradicare i self service dei distributori, chiodi a 4 punte per bloccare eventuali pattuglie, guanti per non lasciare impronte, passamontagna per evitare di essere immortalati dalle videosorveglianze e un gruppo whatsapp per rendere sicure le comunicazioni durante i 'colpi'. Sono le metodiche usate dalla 'banda dei self service' che la scorsa notte è stata intercettata dai carabinieri di Guastalla dopo l'ennesimo assalto alla colonnina di un distributore lungo la Cispadana, a Gualtieri.

I militari hanno arrestatoi per concorso in tentato furto aggravato e ricettazione un 23enne di Gualtieri e di un 48enne siciliano residente a Guastalla. Probabilmente hanno agito con altri complici che sono ora ricercati. Da tempo i carabinieri reggiani stanno indagando sul fenomeno dei furti dei self service che riguardano non solo il reggiano ma anche altre province del nord Italia.