Vittoria, cocaina negli slip: arrestato

Importante operazione condotta dai Carabinieri dell’Aliquota Radiomobile della Compagnia di Vittoria, che hanno arrestato un 27enne, N.C., incensurato vittoriese, finora sconosciuto alle Forze dell’Ordine, se non per alcune strane frequentazioni con soggetti gravati da precedenti penali.
Lo stesso, durante una dei tanti servizi a largo raggio disposti, quasi quotidianamente dal Comando Provinciale di Ragusa, specie nel territorio del vittoriese che, storicamente, rappresenta il fronte più caldo nella lotta alla criminalità specie di quella organizzata, veniva fermato a un posto di blocco allestito nel territorio di Comiso.

Lo stesso, benché in regola con i documenti di guida e assicurativi del veicolo, appariva ai militari stranamente e ingiustificatamente nervoso. Per tali motivo gli stessi decidevano di approfondire il controllo ed effettuare, d’iniziativa, una perquisizione personale e veicolare dell’autovettura. Proprio l’esito di tale controllo consentiva di scoprire il motivo di tanta agitazione del 27enne perché, mentre nell’autovettura non veniva rinvenuto nulla di anomalo, sulla sua persona, precisamente nelle sue mutande, avvolto con del nastro isolante, veniva rinvenuto un involucro contenente vari pezzi di sostanza stupefacente del tipo cocaina del peso complessivo di gr.8 circa. Tale quantitativo, visto che si tratta di sostanza stupefacente classificata di tipo “pesante”, è da considerarsi abbastanza elevato, poiché dallo stesso sarebbe stato possibile ricavare, all’incirca, nr.25/30 dosi singole che, una volte immesse sul mercato ad un prezzo che, in genere, per la cocaina oscilla tra € 40/50, avrebbe consentito di ricavare più o meno € 1.300/1.500.

Per tale motivo il 27enne veniva arrestato per il reato di detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente del tipo cocaina e, dopo le formalità di rito, su disposizione del Sostituto Procuratore della Repubblica di Ragusa, dott.ssa Giulia Bisello, è stato associato presso la casa circondariale di Ragusa. Lo stupefacente verrà invece inviato presso il Laboratorio Analisi dell’ASP di Ragusa, per i previsti esami finalizzati ad individuarne il principio attivo, mentre le indagini adesso proseguiranno per individuare la provenienza dello stupefacente e per cercare di capire se il 27enne spacciasse autonomamente lo stupefacente di cui è stato trovato in possesso e si servisse, a sua volta, di altri puscher al dettaglio che avrebbero provveduto a piazzare lo stupefacente sequestrato sul mercato di Vittoria.
L’arresto odierno è il frutto delle continue attività di controllo del territorio, svolte su disposizione del Comando Provinciale Carabinieri, e che continueranno anche nei prossimi mesi, estendendosi anche ad altri comuni della provincia.