Vittoria, due pregiudicati tornano in carcere

La Polizia del Commissariato di Vittoria nel corso dell’intensa attività di controllo del territorio condotta in questi giorni e che ha riguardato zone del centro storico e periferiche della città, col contributo del Reparto Prevenzione Crimine di Catania messo a disposizione dal Dipartimento di Polizia di Stato a seguito della richiesta del Questore di Ragusa, ha tratto in arresto ieri due pregiudicati. Si tratta di Motta Filippo, 40enne vittoriese, già sorvegliato speciale di Pubblica Sicurezza con gravi precedenti penali, cui il Tribunale di Sorveglianza ha negato la concessione di misure alternative alla detenzione ed in considerazione dei procedimenti penali pendenti a suo carico, la sua pericolosità sociale e per non intaccare le esigenze di difesa della collettività ha disposto doversi procedersi alla sua carcerazione, dovendo ancora espiare la pena di due anni e due mesi di reclusione derivanti da alcune condanne per violazione della misura di prevenzione della sorveglianza speciale cui era sottoposto.

L’altro pregiudicato tratto in arresto è Sortino Alfredo, 39enne vittoriese, condannato per spaccio di sostanze stupefacenti, deve scontare la pena di due anni e 2 mesi di reclusione e pagare la multa di euro 18.000. Entrambi dopo essere stati rintracciati, sono stati portati in Commissariato e successivamente condotti in carcere a Ragusa.