Ragusa, Workshop per riqualificare l'aeroporto di Comiso

L’Ordine degli architetti di Ragusa, di concerto con il Comune di Comiso e la Soaco, organizzano un workshop volto alla riqualificazione paesaggistica e architettonica dell’aeroporto di Comiso “Pio La Torre”. L’appuntamento si terrà dal 25 ottobre al 30 ottobre 2016. Il workshop “Air-Place Visioning: Visioni per un luogo di identità territoriale” è aperto a tutti gli studenti e ai neolaureati (da massimo cinque anni) delle Facoltà di Architettura e Ingegneria dei paesi membri dell’Unione Europea. Architetti di fama internazionale accompagneranno gli studenti nel percorso progettuale e nelle conferenze che si terranno ogni giorno a partire dal 25 ottobre, con la presentazione dei lavori, fino alla domenica 30 ottobre, quando ci sarà una giuria d’eccellenza, Final Crit, composta dagli architetti e critici, Franco Purini, progettista, saggista e docente universitario, Livio Sacchi, componente del Consiglio Nazionale degli Architetti, docente ordinario di disegno e presidente Europan e Roberto Collovà, progettista e docente universitario di progettazione architettonica, che discuteranno sui progetti dei gruppi partecipanti.

Tutte le attività del workshop si terranno presso la sede dell’aeroporto: gli studenti lavoreranno nella sala al secondo piano che gode di una vista panoramica esclusiva, mentre le Lectures, che potranno seguire tutti i professionisti iscritti all’Ordine degli architetti di Ragusa ottenendo i crediti formativi, si terranno al primo piano presso la “Sala Belgiorno”. Come da programma le Lectures saranno così articolate: mercoledì 26, Maria Giuseppina Grasso Cannizzo, medaglia d'oro per l'Architettura Italiana e menzione speciale alla XV Biennale di Architettura di Venezia; Giovanni Tesoriere, progettista, docente ordinario e preside della Facoltà di Enna Kore; giovedì 27, Carmela Canzonieri, urbanista, paesaggista su basi ecologiche, docente universitario della Facoltà di Enna Kore e presidente dell’Aiapp; Alessandro Melis, docente universitario in Auckland; venerdì 28, Studio King Roselli, studio di architettura che si è occupato della progettazione dello Sheraton Hotel dell’aeroporto di Malpensa; Monika Frehner e Gabriele Carraro, progettisti del piano per la decarbonizzazione dell’aeroporto di Bologna; sabato 29, Franco Purini.

I docenti del Team di Progetto che invece seguiranno i gruppi di lavoro saranno Michele Sbacchi, docente presso l’Università degli studi di Palermo, Emanuele Fidone, docente presso l’Università degli studi di Catania, Carmela Canzonieri, docente presso l’Università Kore di Enna, Andrea Di Franco, docente al Politecnico di Milano, Maria Antonietta Esposito, docente presso l’Università degli studi di Firenze; due docenti ordinari in facoltà straniere faranno parte del Team di Progetto, Jorge Ramos Jular, Universidad de Valladolid, Marco Scarpinato, Universitè de Carthage. Nel team organizzativo del workshop un gruppo di architetti di Ragusa composto da Alessandro Battaglia, Mark Cannata, Carmela Canzonieri, Salvatore Corallo, Giuseppe Cucuzzella, Lara Dimartino, Vincenzo Dipasquale, Michelino Galvagna, Giovanni Gatto, Ilenia Modica. “Le aree di progetto - spiega il presidente dell’Ordine degli architetti di Ragusa, Giuseppe Cucuzzella - riguardano tutta la zona di proprietà italiana, la zona residenziale che era di proprietà Usa, ora di proprietà dell’Aeronautica militare, situate a confine dell’area italiana, e, in parte dall’altro lato oltre la pista aeroportuale; infine, di particolare interesse, l’area Gama, dove la Nato aveva in custodia i missili e veicoli speciali. L’obiettivo del workshop è quello di recuperare e rivalutare l’esistente, assegnando delle destinazioni nuove agli edifici che oggi sono abbandonati, creando una serie di servizi per l’aeroporto, restituendo così alla collettività spazi che oggi gli sono stati sottratti rendendo più competitivo l’aeroporto “degli iblei”, per una offerta turistica migliorativa per tutta la provincia di Ragusa che risulti duratura nel tempo”.
Gli architetti o gli studenti universitari di architettura e Ingegneria che vogliono partecipare al workshop dovranno inviare una richiesta di iscrizione all’indirizzo email air.place.visioning@gmail.com, entro e non oltre il 13 ottobre 2016, indicando i dati anagrafici, la facoltà di provenienza, l’anno di corso e un recapito telefonico con allegato un breve curriculum. Indicare nell’oggetto: richiesta iscrizione workshop. Per ulteriori informazioni, consultare il Sito Web Ordine degli Architetti della Provincia di Ragusa: http://www.architettirg.it/it/bandi