Tre caffè al giorno prevengono demenza senile

Bere tre tazzine di caffè al giorno previene la demenza senile. Lo rivela una ricerca condotta dalla psichiatra Ira Driscoll, pubblicata sulla rivista The Journals of Gerontology, Series A: Biological Sciences and Medical Sciences. LO studio sostiene che assumere 261 milligrammi di caffeina al giorno, ovvero il contenuto presente in tre tazzine di caffè espresso, potrebbe prevenire i disturbi legati alla demenza senile. I ricercatori hanno coinvolto 6.500 volontarie donne di età superiore ai 65 anni per lungo periodo e dai dati è emerso che c'è differenza tra chi consuma una sola tazzina di caffè al giorno (pari a 64 milligrammi di caffeina) e chi ne beve tre. Quest’ultimi avrebbero il 36% in meno di probabilità di ammalarsi ammalarsi di patologie neurodegenerative.

"La caffeina – si legge nello studio- ha un effetto protettivo sulle funzioni cognitive. Anche se la letteratura in tal senso ne parla poco, alcune recensioni suggeriscono un possibile rapporto favorevole tra il consumo di caffeina e il deterioramento cognitivo o demenza senile. Per questo abbiamo studiato la relazione, arrivando alla conclusione che bere tre tazzine di caffè potrebbe apportare benefici in tal senso".