Operazione antidroga a Pozzallo: arrestato 20enne

I carabinieri delle Stazioni di Pozzallo e di Marina di Modica, ieri sera, durante uno specifico servizio antidroga sul territorio di competenza hanno arrestato un 20enne, F.S., pozzallese, già noto alle forze dell’ordine, sorpreso con diverse dosi di marijuana, materiale per il confezionamento e soldi in contanti. Il giovane è stato notato dai militari dell’Arma mentre camminava a piedi e si è soffermato all’interno della villa comunale, luogo di ritrovo di molti giovani, tenendo un atteggiamento sospetto, in particolare armeggiando qualcosa vicino ad un cespuglio. Dopo averlo seguito nei movimenti, i carabinieri hanno notato che alcuni giovani si stavano avvicinando al ragazzo. A questo punto, i militari dell’Arma hanno fatto scattare il blitz ed hanno fermato il 20enne.

Il giovane, quindi, è stato sottoposto a perquisizione personale ed è stato trovato in possesso di circa 13 grammi di sostanza stupefacente del tipo “marijuana”, suddivisa in dodici singole dosi nascoste in un calzino, già pronte per lo spaccio, di materiale per il confezionamento e della somma in contanti di 120 euro in banconote di vario taglio, verosimilmente provento dell’attività di spaccio. Successivamente, i Carabinieri hanno effettuato una perquisizione nell’abitazione del ragazzo ed hanno rinvenuto 1 gr. della medesima sostanza nonché altro materiale per il confezionamento. Il giovane, dunque, è stato condotto in caserma e dichiarato in stato di arresto per il reato di spaccio di sostanze stupefacenti e, al termine delle formalità di rito, su disposizione del Sostituto Procuratore di turno, dott. Gaetano Scollo, è stato sottoposto agli arresti domiciliari presso la propria abitazione.

Nella stessa circostanza, gli uomini dell’Arma hanno anche segnalato alla Prefettura di Ragusa, quali assuntori di sostanze stupefacenti, altri due giovanissimi di 20 e 24 anni, sorpresi con circa 1 gr. di marijuana ciascuno. Intanto, i carabinieri hanno sequestrato i soldi provento dello spaccio e lo stupefacente che sarà successivamente inviato al laboratorio di analisi dell’Asp di Ragusa per i risultati qualitativi e quantitativi al fine di stabilirne con precisione le dosi ed i guadagni che si sarebbero potuti ricavare dall’attività di spaccio. I carabinieri della Compagnia di Modica stanno portando avanti un’intensa attività di contrasto allo spaccio di sostanze stupefacenti e proseguiranno con mirati servizi antidroga al fine di contrastare con incisività queste illecite attività anche a tutela dei giovani ragazzi che, solitamente più sensibili, purtroppo spesso vengono facilmente coinvolti in questo fenomeno, forse ignari delle gravi conseguenze che ne possono derivare.