Asd Città di Ragusa supera il Santa Croce

Una nuova bella impresa per l’Asd Città di Ragusa che, nel secondo turno della Coppia Italia del campionato di Promozione, è riuscita, per quanto riguarda la gara di andata che si è giocata ieri pomeriggio al Kennedy di Santa Croce, a violare il terreno di gioco avversario. Le reti di Vicari, nel primo tempo, e di Bonarrigo nella ripresa, dopo che Scudera con una micidiale punizione era riuscito a pareggiare i conti nella fase iniziale del secondo tempo, hanno consegnato il successo in questo primo atto del doppio confronto di Coppa alla squadra di Calogero La Vaccara. “Non dimenticando – afferma il tecnico – che queste sono gare che bisogna affrontare nell’ottica dei 180 minuti. E quindi servirà la massima attenzione nel match di ritorno che si giocherà all’ex Enal tra quindici giorni. Mai far calare l’attenzione. Potrebbe essere l’autogol principale per tutta la squadra”.

Il diesse Massimiliano Vitale, dal canto suo, fa i complimenti allo staff tecnico e, naturalmente, all’intero organico per il risultato conseguito. “Non era semplice – sostiene – perché di fronte avevamo una buona squadra, quella allenata da Gaetano Lucenti, che ci teneva senz’altro a fare risultato non foss’altro perché il match si disputava dinanzi al loro pubblico. Per quanto ci riguarda abbiamo provato, in tutti i modi, a tenere alta l’attenzione. L’impegno settimanale era abbastanza problematico per buona parte dei nostri ragazzi, alcuni dei quali lavorano. Sono stati capaci, però, di interpretare la partita con la dovuta convinzione. Ottenendo quei riscontri che ci fanno comprendere di essere sulla buona strada. Anche se la via da percorrere, così come stiamo ripetendo da qualche giorno a questa parte, è tutta in salita. E quindi non possiamo permetterci alcun entusiasmo di sorta”. Intanto, l’Asd Città di Ragusa, che allo stato attuale si trova in testa alla classifica con 7 punti all’attivo, appaiato all’Atletico Catania, si prepara per la quarta giornata del torneo di Promozione. Anche stavolta si giocherà, per ragioni organizzative, la domenica.

Il 2 ottobre, alle 15,30, come sempre all’ex Enal di via Archimede, arriverà il Dagata. Si tratta di un avversario da prendere con le molle e rispetto al quale gli azzurri dovranno cercare da subito di adottare le dovute contromisure. La Vaccara avrà a disposizione tutti gli elementi dell’organico. “Sappiamo che ogni partita che disputiamo non sarà facile – sottolinea ancora Vitale – e dobbiamo dimostrare di potere compiere ulteriori passi in avanti. Il tecnico stesso ha affermato che ci sono ulteriori margini di miglioramento. E dobbiamo muoverci in questa direzione proprio con il suddetto obiettivo”.