Morbillo, scomparso da continente americano

Il morbillo è stato eradicato nelle Americhe dopo una campagna di vaccinazioni durata per oltre vent'anni. Lo rende noto l'Organizzazione mondiale della Sanità (Oms) dopo aver ricevuto una dichiarazione ufficiale della Panamerican Health Organization a Whashington. Si tratta di un importante traguardo per l'America che diventa la prima regione del mondo ad ottenere questo risultato. Il virus morbillo è la quinta malattia eliminata nelle Americhe con i vaccini dopo il vaiolo, il polio, la rosolia e la sindrome della rosolia congenita. Prima dell'inizio di immunizzazione di massa nel 1980, il morbillo ha causato circa 2,6 milioni di morti ogni anno nel mondo. Nelle Americhe, questa malattia è stata responsabile di quasi 102mila morti tra il 1971 e il 1979. Uno studio ha determinato che l'eliminazione del morbillo in America Latina e nei Caraibi attraverso la vaccinazione ha contribuito a prevenire 3.2 milioni di casi e almeno 16mila decessi tra il 2000 e il 2020. La direttrice dell'Oms, Margaret Chan, spera che anche altri continenti possa seguire l'esempio.