Scicli, ritrovata merce rubata per un valore di 10 mila euro

I carabinieri del Nucleo Operativo della Compagnia di Modica e della Stazione di Donnalucata, stamattina all'alba, hanno eseguito uno specifico servizio di contrasto ai reati contro il patrimonio a seguito dei recenti furti in abitazione verificatisi sul territorio e, in particolare, sulla fascia costiera sciclitana. I militari dell’Arma, già da tempo, stavano attenzionando alcune abitazioni in cui erano stati notati dei movimenti sospetti e frequenti via vai di persone. Così, stamattina, i militari hanno fatto scattare il blitz e, nel corso delle perquisizioni, hanno denunciato a piede libero per il reato di ricettazione due cittadini albanesi, S.G. di 23 anni e H.E. di 21 anni, incensurati, trovati in possesso di refurtiva varia per un valore complessivo di circa 10 mila euro, nascosta all’interno della loro abitazione.

Tra la refurtiva, risultata asportata nelle ultime settimane da alcune abitazioni, i militari hanno rinvenuto numerosi elettrodomestici, un frigorifero, due forni, una lavatrice, alcune televisioni LCD, Pc portatili, diverse attrezzature da lavoro come motozappe, trapani e decespugliatori. A questo punto, i Carabinieri hanno sequestrato tutta la refurtiva ed hanno condotto in caserma i due cittadini albanesi per le formalità di rito. Intanto, i militari dell’Arma stanno lavorando per risalire alle vittime dei furti e, già questa mattina, parte della refurtiva è stata riconsegnata ai legittimi proprietari che proprio nei giorni scorsi avevano ricevuto la “visita” dei ladri nelle loro abitazioni.