Il Busacca di Scicli modello riabilitativo

L’assessore regionale alla Sanità, Baldo Gucciardi, dopo l'incontro della scorsa settimana, ha inviato una nota alla senatrice Venera Padua in cui si afferma di avere ridato nuovi input alla direzione generale dell’Asp di Ragusa affinché possa essere finalmente avviato il modello neuromotorio cognitivo riabilitativo all’ospedale Busacca di Scicli. Nella nota inviata alla senatrice Padua, l’assessore Gucciardi ha confermato di avere avviato tutti gli adempimenti di propria pertinenza per fare in modo che il servizio in questione, oggetto di una convenzione tra l’Asp 7 e l’Irccs Bonino Pulejo di Messina, possa essere attivato una volta per tutte. Tra l’altro, convenzioni simili sono già state adottate con successo anche in altre realtà territoriali siciliane. E non si comprende la ragione, dunque, per cui stesso percorso non debba essere seguito pure al Busacca.

“Ringrazio – afferma la senatrice Padua – per l’attenzione che l’assessore Gucciardi ha avuto nei confronti del nostro territorio. Sono sempre convinta che il dialogo sia la soluzione migliore per risolvere i problemi. E, in effetti, dopo l’incontro di Palermo con l’esponente del Governo siciliano, qualcosa si è mosso rispetto alla farraginosità di un iter che è ancora fermo al palo e non si capisce perché. L’auspicio è che adesso questa nuova autorevole spinta proveniente da Palermo possa convincere i vertici dell’Asp 7 che è arrivato il momento di dare una svolta rispetto all’erogazione di servizi di fondamentale importanza erogabili da parte del Busacca. Naturalmente vigilerò affinché per questo aspetto, ma anche per quanto riguarda le nuove assunzioni di personale previste dall’adozione delle nuove normative e che, però, inspiegabilmente sono state bloccate, si possa arrivare al dunque allo scopo di garantire le necessarie risposte per la salute all’intera nostra comunità”.