Ragusa, il Vescovo Cuttitta "una comunità che sa crescere"

E’ stato il vescovo di Ragusa, mons. Carmelo Cuttitta, a dare il via, sabato sera, al nuovo anno pastorale nel contesto di una ricorrenza speciale. Quello dei trent’anni dalla fondazione della parrocchia Maria Regina a Cisternazzi. Ieri, poi, le celebrazioni speciali si sono concluse con un altro momento particolare, l’accoglienza del braccio reliquario di San Giovanni Battista e la santa messa presieduta dal parroco della Cattedrale, don Girolamo Alessi. Il vescovo Cuttitta ha voluto mettere in rilievo, nel suo intervento di sabato, il particolare significato di questo momento. “In realtà – ha detto – trent’anni di vita sono un tempo minimo, potremmo dire che questa comunità sta ancora compiendo i primi passi.

Si tratta, però, di una comunità che ha nel proprio grembo numerose potenzialità. E per poterle mettere a frutto è necessario che si stabilisca una sinergia di forze, di collaborazioni, che deve portare al sano protagonismo da parte dei fedeli all’interno di una comunità parrocchiale dove si può fare tanta buona evangelizzazione, si può crescere nello spirito della preghiera e della lode del Signore, dove si possono fare, anzi si debbono fare, numerose opere di carità rivolte alle persone che hanno più necessità. In questo anno giubilare nel quale Papa Francesco ci invita a guardare con attenzione ai nostri fratelli e a scendere nelle periferie esistenziali, tutti quanti dobbiamo assumere la responsabilità gli uni degli altri. Una comunità che sa crescere nell’audacia della carità rappresenta senz’altro un buon inizio”. Il vescovo, poi, ha consegnato il mandato per il nuovo anno pastorale ai responsabili dei vari settori presenti in parrocchia.

Immancabile, a fine cerimonia, la foto di rito tra chi ha ricevuto il mandato assieme al presule e al parroco. Molto partecipati, inoltre, sono stati i momenti ricreativi tenutisi nel corso di questi ultimi giorni. Come, ad esempio, ieri sera, il concerto tenuto dal coro e orchestra “Cantus Novo” diretti dal maestro Giovanni Giaquinta. Sono stati proposti brani di Verdi, Haendel, Lorenc, Caccini, Frisina e altri. Il parroco di Maria Regina, don Luigi Diquattro, sottolinea la riuscita delle varie iniziative tenutesi in questi ultimi giorni e ringrazia la comunità per il sostegno fornito ai fini della migliore celebrazione di questo significativo anniversario.