Ragusa, il giardino del Castello di Donnafugata abbandonato

Il capogruppo del Pd al Consiglio comunale di Ragusa, Mario D’Asta, ha presentato una interrogazione per sollecitare la Giunta Piccitto a fornire delle indicazioni precise sullo stato di salute in cui versano i giardini del castello di Donnafugata. “Ho preso atto – spiega il consigliere D’Asta – di una lettera che, inviata quattro mesi fa dall’architetto Biagio Guccione al sindaco, non ha ricevuto alcuna risposta. Il prof. Guccione, assieme al collega Giacometto Nicastro, si era occupato, dieci anni fa, del restauro del giardino. Dopo una visita effettuata in estate, Guccione si è accorto che nessuna manutenzione era stata posta in essere. E per questo motivo si era rivolto al sindaco facendo presente lo stato di abbandono. Il prof. Guccione aveva messo in evidenza che il restauro effettuato negli anni 2002-2003 aveva seguito le idee del marchese Lestrade. Anche il giardino delle palme era rinato. Ora è tutto abbandonato, lasciato a se stesso, le lunette e le stelle di rosmarino sono una selva inestricabile. Tra l’altro, l’architetto Guccione si è premurato di chiarire che, essendo il castello pieno di visitatori, basterebbe l’incasso di un giorno per riportare tutto il giardino come quando era stato restaurato.

Le considerazioni, ampiamente diffuse nel web, al sindaco non sono arrivate ma sono arrivate al Nucleo dei carabinieri per la Tutela patrimonio culturale di Palermo e Siracusa che hanno invitato il professionista a fornire la documentazione per intervenire. E’ impossibile, lo sappiamo, un restauro completo del giardino. Ma mantenere quello che è stato restaurato oltre che possibile è anche doveroso nei confronti dei turisti che pagano il biglietto e degli operatori turistici che stanno godendo di questo rilancio della nostra provincia. Vorremmo, dunque, comprendere perché queste considerazioni del prof. Guccione non sono state tenute in debita considerazione dal sindaco che addirittura ha ritenuto opportuno non rispondere. Ancora una volta, l’Amministrazione si conferma assolutamente carente in fatto di visioni strategiche per quanto concerne le politiche del turismo. Il sindaco ci dica perché continua a tenere il giardino del castello in questo stato pietoso. Dovremmo cercare di aiutare il flusso turistico e non depotenziarlo. Sollecitiamo l’Amministrazione a intervenire prontamente per riportare bellezza e decoro al sito in questione. Ragusa non merita tutta questa disattenzione. E soprattutto non possiamo essere disattenti nei confronti dei turisti”.