Modica e Malta insieme: accordo a La Valletta

Modica e Malta ancora piu’ vicine. E’ il risultato ottenuto dall’incontro istituzionale che la delegazione modicana, capitanata dal Sindaco Ignazio Abbate, ha avuto presso il Ministero del Turismo dell’Isola dei Cavalieri con il Ministro Edward Zammit Lewis. Turismo, trasporti, logistica ma anche cioccolato, rapporti commerciali, prodotti del territorio. Questi alcuni degli argomenti trattati nel corso della riunione che e’ stata organizzata grazie all’interessamento del Commissario Unesco, Ray Bondin, e del Sindaco di Xewkja, Paul Azzopardi. Insieme al Primo Cittadino modicano, il Capo di Gabinetto Giovanni Cannizzaro, il Presidente del Conzorzio Turistico, Francesco Frasca Polara, il presidente Ascom Giorgio Moncada, il presidente del Polo Avicolo e segreatario cittadino Coldiretti, Franco Savarino ed il Direttore del Consorzio del Cioccolato di Modica, Nino Scivoletto. “Insieme al Ministro Zammit abbiamo concordato sul fatto che una collaborazione reciproca tra la nostra Citta’ e l’Isola di Malta non possa che apportare benefici per entrambi. Modica vuole intercettare i circa 400 turisti maltesi che ogni giorni arrivano a Pozzallo ma che spesso proseguono per altre destinaziono, come Taormina per esempio. Grazie a questo accordo che abbiamo formalizzato, Modica si impegna a coinvolgere i turisti maltesi in percorsi enogastronomici, culturali e commerciali.

Modica, e piu’ in generale il Sud-Est Sicilia, possono diventare un “prolungamento” turistico dell’Isola di Malta che nell’ultimo anno ha raggiunto quota 1 milione di visitatori. In questo modo integreremo l’offerta tursitica maltese con le nostre eccellenze culturali, enogastronimiche e paesaggistiche”. E’ andato anche oltre il Commissario Unesco, Ray Bondin, che si e’ detto un grande estimatore di Modica e del suo circondario: “Oltre all’offerta turistica, vogliamo incrementare i rapporti tra la Scuola Specializzata di Turismo di Malta, l’Istituto Alberghiero e l’indirizzo turistico dell’ITC di Modica. Sono convinto delle affinita’ di queste due realta’ scolastiche. Per fare cio’ abbiamo pero’ bisogno innanzitutto di un maggiore collegamento tra i due territorio, sfruttando di piu’ l’aeroporto di Comiso”. E sui collegamenti aerei tra la provincia iblea e Malta (completamente inesistenti) si e’ soffermato particolarmente il Ministro Zammit, che nel nostro territorio ha pure una casa: “Bisogna superare i problemi di connettivita’ tra la nostra Isola e il territorio ibleo. In particolar modo il trasporto aereo. Comiso deve aprire un volo con La Valletta, in questo modo sarebbe molto piu’ facile portare i turisti da una parte all’altra”.

Il primo evento ufficiale in cui si concretizzerà il nuovo canale di rapporti tra le due realtà, sarà ChocoModica 2016. Malta, in quell’occasione, sara’ presente con un proprio stand. Arrivera’ anche una delegazione con il Ministro in testa che mettera’ la firma sull’accordo di collaborazione insieme ai vertici dell-‘Assessorato Regionale al Turismo. Vista l’importanza dell’atto saranno presenti anche i rappresentanti del Governo Nazionale Italiano. Malta intanto aderisce alla “Via del cioccolato”, costituita da Modica e alla quale fanno parte ben sei Nazioni europee. Ultima curiosita’: a Malta ci sono documenti ed illustrazioni che testimoniano la presenza del cioccolato modicano gia’ a partire dal XVIII secolo.