Ragusa, arriva la carta d'identità elettronica

Il Comune di Ragusa in via prioritaria dal mese di settembre emetterà la nuova Carta d’Identità Elettronica, secondo quanto previsto dal D.L. 78/2015 e secondo il piano degli interventi previsti dal Ministero dell’Interno.  La nuova CIE oltre ad essere strumento di identificazione del cittadino è anche un documento di viaggio in tutti i paesi appartenenti all'Unione Europea e in quelli con cui lo Stato italiano ha firmato specifici accordi. Il cittadino può chiederne il rilascio al Comune di residenza o di dimora nei casi di primo rilascio, deterioramento, smarrimento o furto del documento di identificazione. Per richiedere la carta di identità elettronica è necessario recarsi personalmente, muniti di foto recente in formato tessera cartacea, presso gli sportelli della carta di identità. La CIE può essere richiesta presso il proprio Comune di residenza o di dimora. Il documento ha le seguenti validità: 3 anni, per i minori di 3 anni; 5 anni , nella fascia di età 3-18 anni; 10 anni, per i maggiorenni.

Per il rilascio di tale documento il Comune effettua l'acquisizione delle seguenti informazioni del richiedente: elementi biometrici primari; elementi biometrici secondari; firma autografa nei casi previsti; dato relativo all'autorizzazione o meno all'espatrio. Al termine dell'operazione di acquisizione dei dati, il Comune rilascia al richiedente la ricevuta della richiesta della CIE, comprensiva del numero della pratica e della prima parte dei codici PIN/PUK associati alla CIE. La consegna della CIE e della seconda parte dei codici PIN/PUK associati ad essa, avviene tramite il Ministero dell’Interno, entro sei giorni lavorativi, presso l'indirizzo indicato all'atto dell'acquisizione dei dati del richiedente e che può essere o il domicilio del cittadino o l’Ufficio del comune dove sarà cura del richiedente ritirarla.

 
Per chiedere il rilascio della carta d'identità elettronica è necessario: essere residenti nel Comune di Ragusa; per i minorenni occorre l'assenso dei genitori. In caso di impossibilità di un genitore a recarsi presso lo sportello, è sufficiente produrre il modulo di richiesta di validità all’espatrio firmato dal genitore assente corredato da fotocopia del suo documento d’identità. In mancanza di tale assenso occorre il nulla osta del Giudice Tutelare: avere il codice fiscale allineato con l’Anagrafe Tributaria e inserito nell’Indice Nazionale delle Anagrafi (il Comune di Ragusa è in grado di confermare questa informazione) ;una foto formato tessera su sfondo bianco; codice fiscale o tessera sanitaria; carta d’identità in scadenza o scaduta.

La nuova CIE ha i seguenti costi, salvo futura diversa determinazione assunta dall’amministrazione nel rispetto delle indicazioni del Ministero dell’interno: 22 euro e 21 centesimi per la prima emissione/rinnovo e 27 euro 37 centesimi per il duplicato. In caso di smarrimento o furto occorre presentare l'eventuale denuncia di smarrimento o furto della precedente carta alle Forze di Polizia o Carabinieri; in questo caso occorre presentare un altro documento di riconoscimento (patente, passaporto, libretto di pensione ecc.). I cittadini potranno prenotare l’appuntamento per essere ricevuti negli uffici di emissione CIE inviando una e-mail a: cie@comune.ragusa.gov.it
La carta di identità elettronica, che riporta oltre ai dati identificativi della persona anche il codice fiscale, è stata prevista per offrire ai cittadini uno strumento di identità con le seguenti caratteristiche: maggiore sicurezza nel processo di identificazione ai fini di polizia; utilizzo quale strumento di identificazione in rete per i servizi telematici; completa interoperabilità su tutto il territorio nazionale.

La carta d'identità elettronica che sostituisce a tutti gli effetti il documento tradizionale, utile al cittadino per identificarsi nei confronti di una amministrazione pubblica o di un soggetto privato, consente l'espatrio per: Austria, Albania, Belgio, Bosnia-Erzegovina, Bulgaria, Cipro, Croazia, Danimarca, Egitto (occorre foto per visto), Estonia, Finlandia, Francia, Germania, Gibilterra, Grecia, Irlanda, Islanda (se si passa dal Regno Unito si consiglia il passaporto), Lettonia, Liechtenstein, Lituania, Lussembrugo, Malta, Marocco (solo per viaggi organizzati),Principato di Monaco, Norvegia, Olanda, Polonia, Portogallo, Regno Unito, Repubblica Ceca, Montenegro (per soggiorni non superiore a 30 giorni), Romania, Slovacchia, Slovenia, Spagna, Svezia, Svizzera, Tunisia (solo per viaggi organizzati), Turchia, Ungheria.
Inoltre la carta d'identità elettronica consentirà in futuro di accedere on line ai servizi della Pubblica Amministrazione.
Si fa presente che le carte d'identità in formato cartaceo ed elettronico rilasciate fino all'emissione della nuova CIE mantengono la propria validità fino alla scadenza.
Dalla data di completamento della fase sperimentale di questa nuova tecnologia e di cui sarà dato avviso alla cittadinanza, non sarà più possibile emettere le Carte d’Identità cartacee se non in casi eccezionali e straordinari che saranno vagliati dal responsabile comunale del servizio.