I Camaleonti a Roccazzo per la sagra dell'uva

Tutto pronto per la “Sagra dell’Uva” che, quest’anno, celebra la 30esima edizione. Organizzata dall’Associazione giovanile Roccazzo, con il sostegno dell’Amministrazione comunale chiaramontana, oltre che con il supporto della Bcc dei Castelli e degli Iblei e della Banca Agricola Popolare di Ragusa, e di numerosi altri sponsor, la manifestazione avrà come cornice la particolare location del mercato ortofrutticolo. In uno spazio appositamente predisposto, saranno installati gli stand per la degustazione (oltre a mostarda e “cuddureddi”, anche patatine fritte, pane con salsiccia e frittelle) e quelli per la vendita dell’uva nelle diverse varietà a cominciare dalla regina della manifestazione, l’uva Italia, ma anche la Vittoria, entrambe specialità della bianca; inoltre, l’uva nera con la black rosè e la nuova varietà denominata “Numero nove”.

L’apertura domani, sabato 17 settembre, quando, a partire già dalle 18, sarà possibile degustare i prodotti tipici della montagna. Alle 21, inoltre, prenderà il via lo spettacolo musicale con la presenza di una tribute band dedicata a “Il volo” e non solo. Ci sarà, infatti, l’esibizione del gruppo Incanto. Alle 23, poi, il dj set con balli sociali e liscio. Domenica, sempre a partire dalle 18, ci sarà la preparazione al mercato ortofrutticolo delle specialità tradizionali: mostarda, cuddureddi, frittelle e le immancabili patatine fritte oltre a panini con salsiccia.

L’intrattenimento, a partire dalle 21, con la straordinaria presenza dei Camaleonti. Il loro concerto si annuncia come uno degli appuntamenti più gettonati di quest’ultimo scorcio della stagione estiva nell’area iblea. L’ospitalità sarà garantita anche dalla presenza di un ampio parcheggio collocato accanto al mercato ortofrutticolo dove, ormai da qualche anno, la sagra ha individuato gli spazi adeguati per ospitare visitatori in notevole quantità. “Stiamo lavorando con la massima intensità – spiegano i componenti dell’associazione – affinché anche questa edizione possa essere ricordata da tutti i buongustai della zona e da chi non è mai venuto a trovarci e quest’anno deciderà di farlo per la prima volta. L’aria festaiola che si respira rappresenta il miglior ingrediente per trascorrere una bella serata all’insegna della spensieratezza e del relax. La nostra è una squadra collaudata e faremo in modo che tutto riesca per il meglio”.