Ragusa, riconoscimento certificati bianchi

Il direttore della Divisione Operativa della “Gestione Servizi Energetici”, Francesco Sperandini ha notificato al Comune il provvedimento conseguente alla richiesta dell'Ente di verifica e certificazione dei risparmi energetici, a seguito dei lavori di efficientamento energetico sugli impianti di pubblica illuminazione, ai sensi dell'art. 16 delle Linee Guida di cui alla delibera dell'Autorità per l'Energia Elettrica e Gas 9/91.
“In riferimento alla vostra richiesta - scrive il responsabile della GSE sottoposta ad istruttoria il 2 agosto scorso - si rappresenta che la stessa è risultata conforme a quanto previsto dal D.M. 28 dicembre 2012 e delle Linee Guida dell'Autorità per l'Energia Elettrica e Gas”.
Con la nota stessa vengono certificati quindi i risparmi delle energia primaria nell'ammontare equivalente a quello richiesto dal Comune emettendo a favore dello stesso titoli di efficienza energetica ognuna di valore pari ad 1 tonnellata equivalente di petrolio, corrispondente a 117 titoli di tipo 1.

“L'Amministrazione Comunale – dichiara l'assessore all'ambiente e risorse energetiche Antonio Zanotto - si ritiene soddisfatta del lavoro svolto in materia di efficientamento energetico sugli impianti della pubblica illuminazione, con tecnologia led, della città. Il ricavo stimabile dalla vendita dei certificati nel relativo mercato è stimabile in circa 22.000 euro per ciascuno dei cinque anni di durata del'incentivo riconosciuto. Gli stessi certificati potranno garantire un beneficio economico totale stimato in oltre 120 mila Euro pari ad oltre il 20% dell'investimento sostenuto per i Led. Tale beneficio deriva dalla vendita dei titoli sul corrispondente mercato nazionale dei Certificati Bianchi”.