Vittoria, 50 anni della Parrocchia della Madonna delle Lacrime

Cinquant’anni. Un traguardo importante. Che merita di essere celebrato degnamente. E’ trascorso mezzo secolo dall’istituzione della parrocchia. E per l’occasione ci si prepara a un un momento speciale con i solenni festeggiamenti che, tra l’altro, ricadono in occasione del giubileo straordinario della Misericordia indetto da Papa Francesco. La parrocchia Madonna delle Lacrime a Vittoria è in fermento. Anche perché in questa occasione ci sarà la presenza del reliquiario proveniente da Siracusa.

E’ il parroco, don Graziano Martorana, a sottolineare la particolarità del momento. “Celebrare i primi cinquant’anni di vita per la nostra comunità – dice – è innanzitutto motivo di gioia e gratitudine. Gioia perché nonostante i limiti, le fragilità e i problemi, la parrocchia in questi anni è cresciuta ed è diventata segno per questo quartiere. Gratitudine perché questo traguardo è stato raggiunto con la grazia di Dio che accompagna sempre il suo popolo e con il sacrificio, l’impegno e lo zelo di donne e uomini che nell’annuncio del Vangelo, nella celebrazione dei sacramenti e nella testimonianza della carità, hanno saputo vivere la scelta di fede cristiana”. Don Martorana illustra poi i due eventi che caratterizzeranno in maniera particolare il cinquantesimo.

“La presenza del reliquiario della Madonna delle Lacrime proveniente da Siracusa – aggiunge – e l’elezione della nostra chiesa parrocchiale a chiesa giubilare dove dal 5 all’8 ottobre chiunque, confessato, comunicato e pregando di fronte alle sante lacrime, potrà lucrare l’indulgenza del Giubileo della misericordia”. I festeggiamenti prenderanno il via giovedì 1 settembre e proseguiranno, con diversi appuntamenti, sino all’8 ottobre. Giovedì, l’apertura delle celebrazioni sarà caratterizzata alle 20 dalla recita del rosario e della coroncina alla Madonna delle Lacrime. Alle 20,30 la celebrazione della santa messa celebrata dal parroco, don Martorana, e animata dalla corale parrocchiale.

Alle 21,30 sarà dato il via alla “Peregrinatio Mariae” con il simulacro della Madonna delle Lacrime che, attraverso le vie Pilo, Rizzotto e La Marmora, sarà portato presso la famiglia Autore-Mangione. Venerdì 2 settembre, alle 20, in via Caporossi ci sarà la recita del rosario e la catechesi “Maria sotto la croce: le lacrime della Madre – le lacrime di ogni madre” tenuta dal parroco. Seguirà una serata di fraternità a cura dei residenti del quartiere. Sabato, alle 19,30, la recita del rosario in via Caporossi e a seguire, alle 20, la celebrazione della santa messa con la “Peregrinatio Mariae” per le vie La Marmora, Rizzotto, Galimberti, Torino e Fosse Ardeatine. L’arrivo sarà presso la famiglia Guarnuccio-Spata. Infine, domenica 4 settembre, la prima fase dei festeggiamenti si concluderà alle 9 con la santa messa in chiesa.